© Sirotti

Un Anno Fa…La Course by Le Tour de France 2020, Annemiek Van Vleuten dura sul ritorno della corsa a Parigi: “Ora non è nient’altro che un criterium”

Annemiek Van Vleuten è stata particolarmente dura sul ritorno de La Course by Le Tour de France a Parigi. La neo campionessa del mondo è stata molto critica con ASO che ha deciso di riportare la manifestazione nella capitale, dopo tre anni in cui erano state scelte località diverse: quest’anno a Pau con la vittoria di Marianne Vos, nel 2017 sul Col de L’Izoard e nel 2018 a Le Grand Bornand, entrambe le edizioni conquistate proprio dalla ciclista della Mitchelton-Scott. Il ritorno al format originario in cui la corsa si disputerà in concomitanza con l’ultimo giorno di gara della corsa maschile non è andato giù alla trentaduenne che, intervistata dall’emittente neerlandese NOS ha espresso tutte le sue perplessità a riguardo.

“Se ho sentito del ritorno de La Course a Parigi? Sì, con mia grande delusione – ha esordito l’atleta neerlandese – Questo è un passo indietro. Ora non è nient’altro che un Criterium. Sarà considerata una gara World Tour, ma per gli uomini i criterium non sono inclusi nel World Tour. Non voglio necessariamente che La Course diventi una corsa a tappe, ma sarebbe bello almeno avere una gara dura. Sono davvero poche le gare World Tour in cui andiamo in montagna”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.