© Team Ineos

Tour de France 2020, la previsione di Geraint Thomas: “Molti corridori crolleranno nella terza settimana”

Geraint Thomas è convinto che molti corridori pagheranno cara la fatica durante l’ultima settimana del Tour de France 2020. Il corridore gallese è tornato recentemente a Montecarlo proprio per prepararsi alla corsa francese che rappresenta il suo grande obiettivo stagionale. Il vincitore dell’edizione 2018 della Grande Boucle dovrà però vedersela con un’agguerrita concorrenza, a partire da quella interna alla sua squadra, la Ineos che sarà al via con il campione in carica Egan Bernal e Chris Froome, alla ricerca del suo quinto titolo. Proprio la presenza contemporanea dei tre leader sulle strade francesi ha alimentato le voci sul possibile addio da parte del Keniano Bianco al team britannico.

“Penso che ricognizioni e training camp possano essere messi a repentaglio con le restrizioni dei viaggi, quindi sarà una preparazione completamente diversa in vista del Tour – ha rivelato in un’intervista ad Eurosport – I primi dieci giorni non saranno un problema, ma nell’ultima settimana molti ciclisti potranno crollare. I ciclisti che hanno avuto una buona preparazione hanno meno probabilità di saltare”. Il gallese prova anche a delineare il suo percorso di avvicinamento alla corsa francese: “Spero di fare il Giro di Polonia e il Delfinato prima del Tour, ma ci sono ancora dei dubbi su questo. Ci sono ancora delle incognite su tutto, a dire il vero”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.