© ASO / Alex Broadway

Tour de France 2020, Egan Bernal distrutto dopo la tappa di ieri: “Penso di aver perso tre anni della mia vita”

La seconda settimana del Tour de France 2020 non si è conclusa certamente come Egan Bernal sperava. Il corridore della Ineos Grenadiers, vincitore lo scorso anno e tra i favoriti di questa edizione, ieri è infatti crollato nella salita finale della quindicesima frazione, perdendo più di sette minuti dalla Maglia Gialla Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e dicendo così addio alla possibilità di ripetersi alla Grande Boucle. Per il colombiano, si sono rivelati fatali i dolori alla schiena che lo accompagnano sin da prima dell’inizio del Tour e che già l’avevano costretto ad abbandonare il Giro del Delfinato prima del via della quarta tappa.

“Ho sofferto dalla prima salita – ha dichiarato a Ciclismo a fondopenso di aver perso circa tre anni della mia vita nella tappa di oggi (ieri, ndr). Sono andato al massimo sperando in un miracolo che non è accaduto. Ho dato tutto, ho dato il meglio di me, gli altri sono più forti e non ho potuto seguirli, bisogna ammetterlo”.

Per il vincitore dello scorso anno, che ammette di non pensare più al podio, è stato appunto decisivo il mal di schiena: “Non è stato il modo migliore per iniziare il Tour, ho avuto mal di schiena ogni giorno, ma è più il dolore alle gambe che alla schiena, anche se quest’ultimo è qualcosa che devo tenere in considerazione”.

Ai nostri microfoni, poi, Bernal ha aggiunto: “È la vita, è il ciclismo, non si può sempre vincere, bisogna accettare che ci sono altri che vanno più forte“. Nonostante il gap ormai incolmabile, il colombiano non ha intenzione di mollare: “Bisogna rispettare i tifosi e le persone che ci sostengono, la corsa, che è la più importante del mondo, e la squadra”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.