© ASO/Broadway

Tour de France 2019, Egan Bernal pronto alla sfida: “Tutti proveranno qualcosa, non staremo a guardarci”

Egan Bernal pronto alla battaglia nelle ultime giornate del Tour de France 2019. Il giovane talento colombiano, co-capitano della Ineos insieme a Geraint Thomas, si trova a poco più di due minuti dalla maglia gialla Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quickstep) e chiaramente farà di tutto per provare a portare a casa questa sorprendentemente incerta Grande Boucle, per sé stesso o per il suo compagno di squadra. Dopo una ultima tappa di sostanziale riposo quest’oggi verso Gap, che ha concluso nel gruppo a oltre venti minuti dal vincitore di giornata Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), arriva il suo terreno.

“Il Tour de France può essere vinto in una qualsiasi delle tre tappe in arrivo sulle Alpi. Tutti gli scalatori proveranno qualcosa: Pinot, Landa… Non staremo a guardarci“, ha dichiarato il giovane sudamericano, che come tutti gli altri dovrà comunque fare i conti con le energie residue: “La cosa più difficile sarà avere le gambe per attaccare dopo 17 giorni di gara. Come ci muoveremo come Team Ineos dipenderà dalle nostre sensazioni. Se non abbiamo le gambe, non saremo in grado di fare nulla di interessante”.

Parlando poi dell’attuale leader della corsa, Maglia Gialla ormai da 13 giorni, il talento colombiano ammette che non sarà semplice scalzarlo: “Alaphilippe mi sembra un leader solido. Tutti pensavamo che avrebbe perso la maglia gialla sui Pirenei e non l’ha fatto. Sembra ancora molto competitivo in questo momento. È un rivale in più da prendere in considerazione.”

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.