© Sirotti

Tour de France 2018, Groenewegen gongola: “Orgoglioso di me stesso e della squadra”

È un Dylan Groenewegen rinato quello che ha dominato le ultime due volate del Tour de France 2018. Dopo un avvio in sordina la ruota veloce della LottoNL-Jumbo si è rifatta con gli interessi, dominando lo sprint di Chartres e ripetendosi oggi nel convulso finale che lo ha decretato vincitore ad Amiens. Rimasto al coperto fino agli ultimi 200 metri, l’olandese ha approfittato della lunga progressione di Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) uscendo agevolmente dalla scia del Campione del Mondo e restando ben lontano dalle scaramucce tra André Greipel (Lotto Soudal) e Fernando Gaviria (Quick-Step Floors), costate successivamente ad entrambi il declassamento agli ultimi posti della classifica del primo gruppo.

Per il 25enne di Amsterdam è maturato così il terzo acuto in carriera nella Grande Boucle dopo quello ottenuto un anno fa sul prestigioso traguardo degli Champs-Élysées: “Le mie gambe migliorano giorno dopo giorno e oggi mi sentivo davvero benissimo. Anche se abbiamo perso per strada Timo Roosen a causa di un incidente, i miei compagni sono riusciti a posizionarmi sulla ruota di Greipel. Era la scelta giusta da fare. Sono orgoglioso della squadra e di me stesso“.

Groenewegen ha così spiegato la metamorfosi delle ultime 24 ore: “Avevo ottime gambe anche nei primi due giorni di corsa, ma forse ho pagato gli sforzi fatti ai Campionati Nazionali dei Paesi Bassi perché lì la corsa è stata davvero molto dura. Però sto migliorando continuamente da allora. Adesso mi piacerebbe ripetermi a Parigi, ma quel traguardo è molto lontano. Domani ci attende una tappa impegnativa sul pavè e la concentrazione è rivolta a quella”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.