© Lotto Soudal

Bilancio Squadre 2020: Lotto Soudal

È stato un 2020 inferiore alle attese per la Lotto Soudal. La compagine belga chiude la stagione con 12 successi e un totale di soli 27 piazzamenti a podio. Rispetto alle attese iniziali, derivanti dai rinforzi arrivati lo scorso inverno, la squadra è mancata soprattutto nelle corse di un giorno dove, sulla carta, partiva con un roster competitivo. Le vittorie, invece, sono state quasi tutte ottenute nelle corse a tappe, comprese le due al Tour de France e le altrettante alla Vuelta a España. Si conferma, anche quest’anno, la tendenza che vede come maggior vincente della squadra un corridore non belga all’interno di una formazione che è riuscita a mettere in evidenza diversi giovani molto interessanti.

Cosa ha funzionato

Come già accaduto lo scorso anno, Caleb Ewan è stato la punta di diamante del team. L’australiano ha messo la sua firma su sette successi, ben distribuiti durante la stagione, cosa che è riuscita a pochi in questo travagliato 2020. Già a gennaio, il classe ’94 ha cominciato a vincere sulle strade di casa al Tour Down Under, portandosi a casa due tappe, a cui se ne aggiunge una dello UAE Tour prima del lockdown. Anche nella seconda parte di stagione i successi non mancano, tra cui ovviamente vanno sottolineati quelli del Tour de France, dove si mostra il velocista più esplosivo in gruppo, vince due tappe, tra cui quella di Poitiers conquistata con un numero da fuoriclasse in volata. Prima della stagione fa in tempo a vincere una corsa anche ad ottobre, conquistando lo Scheldeprijs, che mette il punto esclamativo finale su una stagione straordinaria.

L’unico corridore in organico plurivittorioso oltre a Ewan è invece Tim Wellens, capace di vincere due tappe sulle strade della Vuelta. Per il belga la stagione sino a quel momento non era stata delle più semplici. In avvio di stagione aveva deciso di rimandare il picco di forma, per arrivare più preparato alle Classiche, ma il coronavirus aveva poi reso inutili i suoi piani. Nella seconda parte di stagione, invece, un infortunio a pochi giorni dalla partenza l’aveva escluso dal Tour, ma lui non si è perso d’animo e ha lavorato in vista della Vuelta, dove inserendosi nelle fughe verso Sabiñanigo e Ourense è riuscito a portarsi a casa due successi dei suoi, che valgono un’intera stagione.

La più grande sorpresa all’interno della compagine di John Lelangue è stato invece Matthew Holmes. Il britannico sorprende tutti a inizio stagione battendo Richie Porte sulla salita di Wilunga Hill, praticamente il giardino di casa dell’australiano. Sulle strade del Giro d’Italia, poi, conferma tutte le sue buone qualità, inserendosi in vari attacchi da lontano, uno dei quali gli vale anche un terzo posto di tappa sul traguardo di Vieste.

Tra i giovani, hanno mostrato sprazzi interessanti i vari Kobe Goossens, Stefano Oldani e Harm Vanhoucke, capaci di inserirsi più volte nella lotta per le posizioni di vertice in alcune tappe di Giro e Vuelta, mostrando buoni segnali in una stagione difficile in cui era importante farsi trovare pronti. Subito nella mischia si è distinto anche Florian Vermeesch, che passato professionista in pieno lockdown già in agosto ha sfiorato il podio alla Brussels Cycling Classic, mettendosi alle spalle fior di velocisti, trovando poi altri discreti piazzamenti, anche in corse WorldTour come il BinckBank Tour e la Gand Wevelgem.

Cosa non ha funzionato

Non si è mostrato all’altezza dei risultati ottenuti lo scorso anno Carl Frederik Hagen. Il norvegese, che sembrava in rampa di lancio dopo la Vuelta dello scorso anno, non è mai riuscito a confermarsi su quei livelli. Se si esclude un terzo posto ai campionati nazionali norvegesi, non riesce mai a ottenere piazzamenti di rilievo nell’arco dell’intera stagione, correndo in maniera anonima anche il Giro d’Italia, dove sulla carta potrebbe avere i gradi di capitano. Un’occasione che  verosimilmente non gli capiterà più, visto che ormai è alla soglia dei trent’anni e il prossimo anno si trasferirà in un team dove ci sono già corridori del calibro di Dan Martin e Chris Froome. Difficile spiegare questa involuzione, visto che non ha avuto particolari problemi fisici.

Problemi fisici che invece hanno condizionato le due grandi star arrivate lo scorso inverno nel team. Sia John Degenkolb che Philippe Gilbert hanno infatti dovuto fare i conti con una brutta caduta al Tour de France, dovendo lasciare la corsa sin dal primo giorno. Il tedesco è poi riuscito a tornare alle corse e al successo al Giro del Lussemburgo, interrompendo un digiuno che durava ormai da 18 mesi, per poi riuscire anche ad ottenere discreti piazzamenti nelle corse del Nord disputate, pur senza brillare; il belga invece non ha più ritrovato alcuna competitività durante gli ultimi mesi, soffrendo ancora per il ginocchio che si era nuovamente fratturato. La sua stagione si è dunque conclusa con un mesto ritiro al BinckBank Tour, saltando le grandi classiche nelle quali sperava di poter lasciare il segno. Per entrambi comunque, nell’arco della stagione, alcuni buoni piazzamenti che fanno pensare che il prossimo anno possono ancora dire la loro in corse importanti.

Meno incisivi rispetto al passato anche i vari cacciatori di tappe come Sander ArméeThomas De Gendt, Tomasz Marczynski e Jelle Wallays, elementi che in passato hanno garantito una buona quota di visibilità e risultati di spessore al team, salvando baracca e burattini in alcune circostanze. Malgrado la grinta soprattutto di De Gendt, corridori che ha comunque anche lavorato molto per il team, i risultati sperati non sono mai arrivati, apparendo sempre piuttosto lontano dal più temuto attaccante del gruppo. Discorso simile per gli altri due, condizionati anche da qualche problema fisico, nonché da convocazioni non sempre ben digerite.

Top/Flop

+++ Caleb Ewan
++ Tim Wellens
+ Matthew Holmes
– Thomas De Gendt
— Jelle Wallays
— Carl Fredrik Hagen

Miglior Momento

I due successi di Tim Wellens alla Vuelta a España rappresentano probabilmente l’apice della stagione di un team che non ha saputo vincere come in passato, pur ottenendo comunque un buon numero di vittorie pesanti, come anche la doppietta di Caleb Ewan al Tour de France. Se i due trionfi del belga sono forse più importanti in quanto inattesi rispetto a quelli dell’australiano, la volata straordinaria che ha permesso al funambolico Ewan di conquistare la terza tappa della Grande Boucle è stato un momento di grande spettacolo ed emozione.

Migliori Risultati

Vittorie
4/11/2020 BEL WELLENS Tim GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 14 : Lugo – Ourense
24/10/2020 BEL WELLENS Tim GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 5 : Huesca – Sabiñanigo
14/10/2020 AUS EWAN Caleb 1.PS Bel Scheldeprijs
17/09/2020 GER DEGENKOLB John 2.PSs Lux Giro del Lussemburgo, Tappa 3 : Rosport – Schifflange
9/09/2020 AUS EWAN Caleb GT1s Fra Tour de France, Tappa 11 : Châtelaillon-Plage – Poitiers
31/08/2020 AUS EWAN Caleb GT1s Fra Tour de France, Tappa 3 : Nice – Sisteron
29/08/2020 BEL ARMEE Sander 2.1s Fra Tour Poitou-Charentes et Nouvelle Aquitaine, Tappa 3a : Chasseneuil-du-Poitou – Jaunay-Marigny
16/08/2020 AUS EWAN Caleb 2.PSs Bel Giro di Vallonia, Tappa 1 : Soignies – Templeuve
24/02/2020 AUS EWAN Caleb 2.WT3s Uae UAE Tour, Tappa 2 : Hatta – Hatta Dam
26/01/2020 GBR HOLMES Matthew 2.WT1s Aus Tour Down Under, Tappa 6 : McLaren Vale – Willunga Hill
24/01/2020 AUS EWAN Caleb 2.WT1s Aus Tour Down Under, Tappa 4 : Norwood – Murray Bridge
22/01/2020 AUS EWAN Caleb 2.WT1s Aus Tour Down Under, Tappa 2 : Woodside – Stirling
Totale: 12
Secondi Posti
29/10/2020 BEL THIJSSEN Gerben GT2s Esp Vuelta a España, Tappa 9 : Castrillo del Val – Aguilar de Campoo
20/09/2020 BEL THIJSSEN Gerben 1.1 Bel Gooikse Pijl
13/09/2020 BEL DEWULF Stan 1.1 Bel Antwerp Port Classic
8/09/2020 AUS EWAN Caleb GT1s Fra Tour de France, Tappa 10 : Ile d’Oloron – Ile-de-Ré
19/08/2020 BEL GILBERT Philippe 2.PSs Bel Giro di Vallonia, Tappa 4 : Blegny – Erezée
17/08/2020 AUS EWAN Caleb 2.PSs Bel Giro di Vallonia, Tappa 2 : Frasnes-Lez-Anvaing – Wavre
5/08/2020 AUS EWAN Caleb 1.PS Ita Milano – Torino
23/02/2020 AUS EWAN Caleb 2.WT3s Uae UAE Tour, Tappa 1 : Dubai – Dubai
Totale: 8
Terzi Posti
21/10/2020 BEL DE GENDT Thomas GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 17 : Bassano del Grappa – Madonna del Campiglio
10/10/2020 GBR HOLMES Matthew GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 8 : Giovinazzo – Vieste
5/10/2020 BEL VANHOUCKE Harm GT2s Ita Giro d’Italia, Tappa 3 : Enna – Etna (Piano Provenzana)
23/08/2020 NOR HAGEN Carl Fredrik NC3 Nor Campionati Nazionali Norvegia (Royse) R.R.
20/08/2020 BEL FRISON Frederik NCT1 Bel Campionati Nazionali Belgio (Koksijde) I.T.T.
18/08/2020 GER DEGENKOLB John 2.PSs Bel Giro di Vallonia, Tappa 3 : Montzen – Visé
9/02/2020 GER DEGENKOLB John 2.PSs Esp Volta a la Comunitat Valenciana, Tappa 5 : Paterna – Valencia
Totale: 7
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.