Vuelta a España 2022, Mads Pedersen vince di potenza a Montilla!

Vittoria di potenza di Mads Pedersen alla Vuelta a España 2022. Il danese della Trek – Segafredo si è imposto nettamente sul traguardo di Montilla sfruttando la volata lunghissima lanciata da Pascal Ackermann (UAE Team Emirates), poi terzo. Alle spalle della Maglia Verde si piazza Bryan Coquard (Cofidis) che, dopo una gran rimonta, supera negli ultimi metri il tedesco ma senza riuscire ad impensierire il danese che, così, dopo la tappa vinta al Tour de France, riesce ad imporsi anche nel GT spagnolo. Nessun problema per gli uomini di classifica che arrivano tutti insieme al traguardo con Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl) saldamente in Maglia Rossa.

Malgrado siano molte le squadre a pensare ad una fuga, quando al chilometro zero scattano Joan Bou (Euskaltel-Euskadi), Ander Okamika (Burgos-BH) e Julius van den Berg (EF Education – EasyPosta) ricevono immediatamente il benestare del gruppo e in meno di dieci chilometri raggiungono un vantaggio che supera i 2’30”, facendo capire che le squadre ormai si sono già indirizzate verso una classica giornata per velocisti. A quel punto si portano in testa prima la Trek-Segafredo e subito dopo BikeExchange-Jayco e Cofidis, che vogliono tenere sotto controllo il vantaggio dei tre fuggitivi.

I tre attaccanti raggiungono un vantaggio massimo di 3’08” poco prima di completare l’ora di corsa, con il gruppo che poi riporta rapidamente il distacco a 2’10” quando mancano poco più di 100 chilometri alla conclusione. Da quel momento il distacco oscilla intorno ai 2’30” fino a 40 chilometri dalla conclusione, quando il gruppo inizia a cambiare mentalità. Con l’arrivo anche di Bora – hansgrohe e Alpecin – Deceuninck nelle prime posizioni del gruppo, il distacco comincia a scendere in maniera decisa e regolare. Diechi chilometri più avanti il gap è infatti ridotto a 1’17”, che si dimezzano quando al traguardo mancano 20 chilometri di corsa.

I tre battistrada riescono comunque a giocarsi il TV, conquistato da Bou davanti ad Okamika, che si avvantaggiano rispetto a Van Den Berg, che a quel punto si rialza per essere ripreso dal gruppo subito dopo. L’avventura degli ultimi due attaccanti si conclude entrando nei dieci chilometri finali, con il ritmo del gruppo sempre più incalzante, complice anche il nervosismo per una strada che potrebbe riservare qualche trappola vista anche la presenza del vento. Non succede tuttavia nulla, ma anche i big lottano per le prime posizioni approcciando un finale insidioso, in cui i velocisti devono stare attenti a gestire al meglio gli sforzi.

Vista la rampa conclusiva, anche la Jumbo – Visma si mischia alla lotta, sovrastando la Alpecin – Deceuninck che prova a prendere in testa l’ultimo chilometro. L’accelerazione della formazione neerlandese allunga notevolmente il gruppo, con Mike Teunissen a fare da lanciatore per Primoz Roglic. Al momento di rilanciare ancora, allo sloveno manca tuttavia un compagno e da dietro rientrano molti corridori, mischiando le carte. Con uno scatto secco a 300 metri dall’arrivo, Pascal Ackermann (UAE Team Emirates) prova ad anticipare, con Mads Pedersen (Trek-Segafredo) abile a prendere subito la sua ruota. I due fanno il vuoto alle loro spalle, con l’ex iridato che non fa fatica a saltare il tedesco vincendo quasi in solitaria tenendo facilmente a distanza Bryan Coquard (Cofidis) autore di una splendida rimonta, ma partito troppo dietro.

Risultato Tappa 13 Vuelta a España 2022

Classifica Generale Vuelta a España 2022

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button