Presentazione Percorso e Favoriti Memorial Pantani 2021

La ricca settimana di corse in Italia prosegue con il Memorial Pantani 2021. La gara dedicata all’indimenticato campione, scomparso il 14 febbraio 2004, quest’anno si disputa sabato 18 settembre, a ridosso dei Campionati Mondiali, motivo per il quale alla partenza sarà presente anche una selezione della nazionale italiana. Al via dell’evento organizzato dal GS Emilia, che prenderà il via da Castrocaro Terme e si concluderà a Cesenatico, ci saranno poi cinque formazioni WorldTour, sette squadre Professional e undici team Continental, tra le quali uscirà il nome del successore di Fabio Felline, vincitore nel 2020 e primo corridore ad imporsi per due volte in questa gara.

ORARIO DI PARTENZA: 11:00
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 15:40 – 16:09
DIFFERITA TV: 23:00-23:40 RaiSport / RaiPlay
HASHTAG UFFICIALE: #MemorialPantani

Albo d’oro recente Memorial Pantani

2020 FELLINE Fabio
2019 LUTSENKO Alexey
2018 BALLERINI Davide
2017 ZAMPARELLA Marco
2016 GAVAZZI Francesco
2015 ULISSI Diego
2014 COLBRELLI Sonny
2013 MODOLO Sacha
2012 FELLINE Fabio
2011 TABORRE Fabio

Percorso Memorial Pantani 2021

Castrocaro Terme – Cesenatico (196 km)

Come accaduto nelle ultime due edizioni, la partenza della corsa avverrà da Castrocaro Terme, dove si affronteranno quattro tornate (più una iniziale valida come tratto di trasferimento) di un breve circuito di 3800 metri, lasciato il quale il gruppo incontrerà lo strappo di Grisignano e l’ascesa di Rocca delle Caminate, prime difficoltà altimetriche della giornata. Dopo una discesa verso Medola, le salite di Teodorano e di Monte Cavallo porteranno i corridori ad esaurire i primi 60 chilometri di gara e ad approcciare il circuito di Montevecchio, da ripetere per due volte e mezza, che con i suoi 33,9 chilometri costituirà il fulcro centrale della corsa.

Qui, si affronterà per tre volte la salita simbolo della gara, quella appunto di Montevecchio, che nei suoi cinque chilometri presenta una pendenza media del 6-8% con punte massime del 13-14%. La successiva discesa, lunga una dozzina di chilometri e caratterizzata da diversi tratti di contropendenza, porterà il plotone a transitare anche in due occasioni da Cesena, mentre all’ultimo giro il tracciato devierà prima di raggiungere la città romagnola per prendere la strada verso la costa. Prima, però, un’ultima ascesa posta in località Longiano potrebbe invogliare qualche coraggioso a provare un attacco in vista del traguardo, lontano tuttavia ben 40 chilometri, tutti completamente pianeggianti.

Preceduto dai passaggi a Savignano sul Rubicone, Gatteo e Sala di Cesenatico, infatti, nel finale sarà affrontato il circuito conclusivo di Cesenatico, lungo 5000 metri e da ripetersi per quattro volte, che potrebbe permettere a quelle ruote veloci che sono riuscite a sopravvivere alle varie difficoltà di giornata di rientrare sugli eventuali attaccanti e giocarsi la vittoria allo sprint. La linea d’arrivo sarà posta su Viale Carducci, davanti alla statua dedicata a Marco Pantani, al termine di un lungo rettilineo di 1600 metri.

Favoriti Memorial Pantani 2021

Clicca qui per la startlist

Su un percorso sicuramente movimentato, ma con un finale che potrebbe permettere a diversi corridori di rientrare, gli scenari più probabili ai quali dovremmo assistere sono una volata di un drappello ristretto di attaccanti o uno sprint di un gruppo composto da 30-40 unità, come del resto è accaduto nelle ultime edizioni. Nel secondo caso, a lottare per il successo dovrebbero essere quei velocisti dotati di una certa resistenza, come lo sono Fernando Gaviria (UAE Team Emirates), Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious) e Alex Aranburu (Astana-Premier Tech). Lo sprinter colombiano è reduce da buoni piazzamenti a Benelux Tour e GP de Fourmies ed è in grado di superare abbastanza bene le salite non troppo lunghe: il suo obiettivo, dunque, sarà quello di sopravvivere nella parte centrale di gara e di non farsi distanziare troppo in modo da poter rientrare negli ultimi 40 chilometri.

Anche il neo campione europeo e il 25enne spagnolo posseggono le caratteristiche per superare indenni (o quasi) le fasi più dure della corsa, e non è neanche da escludere che tentino in prima persona di attaccare per portar via un drappello ristretto, considerando anche che entrambi hanno a disposizione solo quattro compagni di squadra e, per questo motivo, potrebbe essere più difficile per loro inseguire nel finale. Tra gli uomini veloci che potrebbero presentarsi in un’eventuale volata di un gruppo di una trentina di corridori, possiamo sicuramente inserire anche Ben Swift (Ineos Grenadiers), apparso tuttavia non brillantissimo nelle ultime uscite, e Kristian Sbaragli (Nazionale italiana), che invece ha chiuso all’ottavo posto il recente Tour of Britain, oltre ovviamente a Matteo Trentin (UAE Team Emirates), che potrebbe sia provare ad anticipare, sia attendere lo sprint (se ovviamente non sarà più presente in gruppo il compagno di squadra Gaviria).

Corridori veloci e resistenti sono certamente i due della Eolo-Kometa Vincenzo Albanese e Francesco Gavazzi, quest’ultimo già trionfatore sul traguardo di Cesenatico nell’edizione 2016, che grazie alle loro doti potrebbero ottenere un buon piazzamento, così sono da tenere d’occhio anche Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Jhonathan Restrepo (Androni-Sidermec), Juan José Lobato e Antonio Angulo (Euskaltel-Euskadi), quest’ultimo autore di buone prestazioni nell’ultimo mese.

In caso di corsa più dura, invece, entrerebbero ovviamente in gioco altri tipi di corridori, che potrebbero andare a formare un drappello di attaccanti in grado di anticipare il gruppo. Tra questi, si segnalano l’ex vincitore Diego Ulissi e Alessandro Covi (UAE Team Emirates), ma anche Samuele Battistella (Astana-Premier Tech) e Alessandro De Marchi (Nazionale italiana), tutti corridori in buona forma. Tra le formazioni con più opzioni c’è sicuramente la Ineos Grenadiers, che oltre al già citato Swift potrà contare su Gianni Moscon, Ivan Sosa e Tao Geoghegan Hart, mentre la Movistar, che non ha velocisti al via, punterà probabilmente a indurire la gara con Davide Villella, Marc Soler e Antonio Pedrero.

Sono infine da tenere in considerazione, quanto meno per un piazzamento, corridori come Alexandre Geniez e Mathieu Burgaudeau (Team TotalEnergies), terzo alla Coppa Sabatini, Mark Padun (Bahrain Victorious), Natnael Tesfatsion e Luca Chirico (Androni-Sidermec), Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè), Davide Orrico (Vini Zabù), Gotzon Martin (Euskaltel-Euskadi), Marco Tizza (Amore & Vita), Iuri Filosi (Giotti Victoria-Savini Due) e l’eterno Davide Rebellin (Work Service Marchiol Vega)

Borsino dei Favoriti Memorial Pantani 2021

***** Fernando Gaviria
**** Sonny Colbrelli, Alex Aranburu
***  Matteo Trentin, Kristian Sbaragli, Ben Swift
** Diego Ulissi, Gianni Moscon, Samuele Battistella, Alessandro De Marchi
* Vincenzo Albanese, Filippo Fiorelli, Natnael Tesfatsion, Davide Villella, Alessandro Covi

Meteo Previsto Memorial Pantani 2021

Temporali sparsi. Possibilità di precipitazioni: 80%. Umidità relativa: 83%. Vento: direzione SO fino a 11 km/h. Temperatura prevista: minima 22° C, massima 24° C.

Altimetria e Planimetria Memorial Pantani 2021

Cronotabella Memorial Pantani 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.