Presentazione Percorso e Favoriti Benelux Tour 2021

Il percorso di avvicinamento alla seconda parte della stagione prosegue con il Benelux Tour 2021. In programma dal 30 agosto al 5 settembre, la corsa che ha cambiato più volte nome in questi ultimi anni denominandosi Eneco Tour e BinckBanck Tour non cambia la sua formula fatta di frazioni esplosive attorno a giornate per sprinter e una cronometro che può rivelarsi molto importante. Sette tappe intense dunque quelle che attendono le 19 formazioni WorldTour accompagnate dalle tre professional belghe, tra le quali la Alpecin – Fenix orfana del campione in carica Mathieu Van Der Poel.

HASHTAG UFFICIALE: #BeneluxTour

Albo d’oro Benelux Tour (fino al 2016 Eneco Tour, poi BinckBank Tour)

2020 VAN DER POEL Mathieu
2019 DE PLUS Laurens
2018 MOHORIČ Matej
2017 DUMOULIN Tom
2016 TERPSTRA Niki
2015 WELLENS Tim
2014 WELLENS Tim
2013 ŠTYBAR Zdeněk
2012 BOOM Lars
2011 BOASSON HAGEN Edvald

Percorso Benelux Tour 2021

La gara prenderà il via dai Paesi Bassi, precisamente da Surhuisterveen, con una tappa di 169,6 chilometri completamente pianeggiante. Dopo aver affrontato un circuito iniziale, la corsa si dirigerà a nord verso la costa e verso il traguardo di Dokkum, sul quale si transiterà una prima volta 55 chilometri dopo il via. Da questo momento, i corridori percorreranno dunque un lungo anello di 86 chilometri che costeggerà il mare prima di ritornare verso la sede d’arrivo, dove inizierà un circuito locale più breve, da ripetere per due volte, al termine del quale si dovrebbe assistere ad una volata di gruppo. Bisognerà però prestare attenzione al vento, sempre piuttosto forte in questa zona, che potrebbe spezzare il gruppo in più tronconi. Il giorno seguente, la gara proseguirà poi con una breve cronometro di 11,1 chilometri a Lelystad, che a parte un paio di curve pericolose proporrà soprattutto lunghi rettilinei che dovrebbero favorire gli specialisti delle lancette.

Leggermente più movimentata sarà invece la terza frazione, che prenderà il via da Essen, in Belgio, per concludersi nuovamente nei Paesi Bassi, a Hoogerheide. Il tracciato, composto da un circuito iniziale di 20 chilometri da affrontare in due occasioni e, dopo un tratto in linea, da un altro circuito finale di 28 chilometri da ripetere per tre volte, sarà perlopiù pianeggiante; tuttavia, gli ultimi chilometri di questo circuito conclusivo (e, dunque, anche della tappa) proporranno due brevi strappi che potrebbero rendere più incerta la volata finale. Velocisti che saranno nuovamente protagonisti il giorno seguente, nella Aalter – Ardooie, tappa tutta belga e tutta pianeggiante che, ancora una volta, vedrà il gruppo concludere la giornata con cinque giri di un circuito finale che non dovrebbe riservare sorprese.

Con buona probabilità, dunque, la corsa si deciderà con le ultime tre movimentate frazioni. La quinta, da Riemst a Bilzen, proporrà diverse côte sia nel tratto iniziale che nei due circuiti (uno più lungo e uno più breve) che caratterizzeranno buona parte della tappa; in particolare, saranno da ripetere in più occasioni i brevi strappi di Slingerberg, Keiberg e Letenberg, quest’ultimo scalato per l’ultima volta a poco più di 5000 metri dalla conclusione, che dovrebbero favorire i corridori da classiche. Questi ultimi saranno maggiormente chiamati in causa nella Ottignies – Houffalize, che nei primi 130 dei 207 chilometri in programma non presenterà grosse difficoltà: nel circuito finale, tuttavia, bisognerà affrontare per due volte la Côte Saint-Roch, la Côte Bois des Moines, la Côte Achouffe e la Côte Le Vieux Chemin, che renderanno gli ultimi 70 chilometri di gara simili a una piccola Liegi-Bastogne-Liegi.

Infine, l’ultima giornata del Benelux Tour 2021 proporrà quella che ormai è la classica frazione finale di Geraardsbergen. Dopo la partenza da Namur, i corridori affronteranno un centinaio di chilometri piuttosto semplici prima di entrare nel circuito conclusivo, caratterizzato dal Muro di Geraardsbergen, dal Bosberg e dal muro di Denderoordstraat, tutti da scalare per tre volte. Tre asperità che contribuiranno sicuramente a selezionare il gruppo e a rendere scoppiettante la tappa, che potrebbe anche risultare decisiva per delineare la classifica generale.

Tappe Benelux Tour 2021

Tappa 1 (Lunedì 30 Agosto): Surhuisterveen – Dokkum (169,6 km)
Tappa 2 (Martedì 31 Agosto): Lelystad – Lelystad (11,1 km – Cronometro)
Tappa 3 (Mercoledì 1 Settembre): Essen – Hoogerheide (168,3 km)
Tappa 4 (Giovedì 2 Settembre): Aalter – Ardooie (166,1 km)
Tappa 5 (Venerdì 3 Settembre): Riemst – Bilzen (188 km)
Tappa 6 (Sabato 4 Settembre): Ottignies-Louvain-la-Neuve – Houffalize (207,6 km)
Tappa 7 (Domenica 5 Settembre): Namur – Geraardsbergen (180,9 km)

Favoriti Benelux Tour 2021

Clicca qui per la startlist completa

Brillante questa settimana come non lo si vedeva da tempo, l’uomo più atteso è sicuramente Remco Evenepoel, leader di una Deceuninck-QuickStep che potrebbe trovare in Kasper Asgreen una valida alternativa. Il belga tuttavia arriva forte di due splendide affermazioni e troverà un percorso molto adatto alle sue caratteristiche, con una crono e le tre tappe finali in cui far valere le sue abilità sugli strappi. A meno di una defaillance improvvisa con il susseguirsi dei giorni di corsa, il classe 2000 sembra poter contare su una squadra pronta a dedicarsi interamente alla sua causa nelle giornate a lui più congeniali (pronta anche a lavorare per la causa di Alvaro Hodeg invece negli sprint).

Visto che le volate saranno probabilmente molte, in quello che appare come un festival degli sprinter grazie alle presenze dei vari Dylan Groenewegen, Caleb Ewan, Alvaro Hodeg, Tim Merlier, Fernando Gaviria, Matteo Moschetti, Cees Bol e Danny Van Poppel chissà che alcuni dei più coriacei come Sonny Colbrelli, Peter Sagan e Mads Pedersen non possano riuscire a trovare anche spazio per farsi notare in classifica, sfruttando magari abbuoni conquistati nelle volate per ottenere un buon piazzamento in classifica.

I grandi favoriti sono comunque corridori abili a cronometro e capaci di dare il meglio di sé nelle classiche e sugli strappi, come conferma il recente palmarès. Tra i corridori capaci recentemente di conquistare la corsa, al via troviamo Tom Dumoulin, Matej Mohoric e Tim Wellens, corridori che non andranno chiaramente sottovalutati, con lo sloveno che appare come il più pericoloso dopo essere stato grande protagonista questo mese al Giro di Polonia. Il neerlandese è una grande incognita vista la sua stagione così particolare, così come il belga non ha certo brillato sinora. Sono comunque corridori che non bisogna dare per vinti visto che hanno il terreno per mettersi in mostra e lasciare il segno.

Tra i numerosi corridori forti a cronometro, Stefan Kung, Victor Campenaerts, Geraint Thomas e Brandon McNulty sono quelli che potenzialmente possono ottenere un buon risultato, con soprattutto il belga che sulle strade di casa potrebbe lasciare il segno vista la buona gamba mostrata sinora e la sempre maggiore propensione mostrata per le corse di un giorno fiamminghe. Attenzione anche allo svizzero, che a sua volta ha in questo tipo di corse il suo terreno di predilezione e questa è una buona occasione per lui. Meno adatti a corse da scattisti in cui bisogna rilanciare i due anglofoni, ma con uno scenario favorevole potrebbe uscirne con un buon piazzamento.

Tra i rivali più pericolosi ci sono sicuramente i cacciatori di classiche forti al passo, che possono ottenere buoni risultati anche a cronometro. Uomini come la coppia del Team DSM Soren Kragh Andersen e Tiesj Benoot, ma anche il nostro Gianni Moscon (Ineos Grenadiers), che potrebbe avere qui una bella occasione per dimostrare di essere pronto per un autunno da protagonista verso il Mondiale. Apparsi in buona condizione in questa fine estate, sono pronti a gettarsi nella mischia anche Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Marc Hirschi (UAE Team Emirates), Aimé De Gendt (Intermarché-Wanty-Gobert), Philipp Gilbert (Lotto Soudal) e Christophe Laporte (Cofidis), corridore che potrebbe cercare di sorprendere viste le sue capacità su ogni terreno.

Borsino dei Favoriti Benelux Tour 2021

***** Remco Evenepoel
**** Soren Kragh Andersen, Matej Mohoric
*** Kasper Asgreen, Victor Campenaerts, Marc Hirschi
** Jasper Stuyven, Tiesj Benoot, Gianni Moscon, Tim Wellens
* Philippe Gilbert, Aimé De Gendt, Mads Pedersen, Christophe Laporte, Stefan Kung

Altimetrie e Planimetrie Benelux Tour 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.