Giro d’Italia 2022, Vincenzo Nibali: “Penso di poter essere soddisfatto di aver mantenuto il quarto posto, è un ottimo risultato per me”

Vincenzo Nibali conferma il quarto posto in classifica al termine della ventesima frazione del Giro d’Italia 2022. Lo Squalo dello Stretto, che con la cronometro conclusiva di Verona affronterà quest’oggi la sua ultima tappa alla Corsa Rosa prima del ritiro a fine stagione, ieri è andato in difficoltà sulla dura salita finale del Passo Fedaia, ma, gestendosi molto bene, è riuscito a non perdere troppo terreno dai migliori e, cosa più importante, ha guadagnato ulteriormente sui corridori alle sue spalle. Il siciliano dell’Astana Qazaqstan, che dopo una primavera complicata si era presentato alla partenza di Budapest senza particolari ambizioni di classifica, chiuderà dunque il suo ultimo Giro nella top-5, un risultato sicuramente positivo per il 37enne, che ancora una volta ha dimostrato tutta la sua classe.

Sono più che soddisfatto – ha dichiarato Nibali ai microfoni Rai dopo l’arrivo della tappa di ieri – Partivo da un punto molto lontano e dopo aver finito qui, con un tappone difficile, e aver mantenuto il quarto posto, penso di poter dire di essere soddisfatto. Non era semplice rialzarsi e lottare fino alla fine perché fino a qualche settimana fa ero fuori dai primi 15, dai primi 20, ma giorno dopo giorno le cose sono andate meglio”.

Il siciliano ha sofferto sulla salita finale, ma salendo del proprio ritmo è riuscito a gestirsi in maniera molto buona: “Oggi (ieri, ndr) è stata veramente dura, questa è una salita che ho sempre odiato e oggi si è riconfermato che la odio. È una salita che non ti lascia mai veramente respiro, la pendenza è sempre costante, la strada larga, pochi riferimenti, non c’è mai un attimo di respiro. Nel momento dello sforzo massimo ho pensato solo a mantenere il ritmo, ho preso il mio ritmo da sotto e l’ho portato fino in cima”.

Il 37enne ha poi voluto ringraziare il pubblico, che l’ha sostenuto nelle ultime settimane, e il Giro d’Italia, che gli ha regalato grandi gioie nel corso degli anni: “Il mio Giro è stato emozionante fino ad adesso, anche questa mattina, quando sono salito sul palco, l’ovazione del pubblico è stata meravigliosa e non posso chiedere di più. Questo è il Giro d’Italia, regala grandi emozioni e mi ha reso grande, quindi devo dire grazie al Giro“.

Non è mancato poi un ringraziamento alla sua squadra e al direttore sportivo Giuseppe Martinelli, che l’ha aiutato a risollevarsi dopo un periodo difficile: “Ringrazio anche l’Astana perché essere ritornato qui mi ha dato un po’ di serenità mentale, e quando c’è quella viene tutto più facile. Quando ho avuto i miei problemi e sono stato male volevo quasi buttare tutto in aria, penso che Martino (Giuseppe Martinelli, ndr) mi abbia spinto, mi ha detto ‘Vincenzo, vai in bici e fai quello che ti piace’. Da lì sono ripartito senza pensieri. Mi ero messo il punto fisso di arrivare a questo Giro d’Italia e raccogliere il meglio e penso che questo quarto posto sia un ottimo risultato per me“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button