Giro d’Italia 2018, Zomegnan: “A maggio scrivemmo che portarlo a Gerusalemme avrebbe significato mettere a rischio l’intera carovana”

Continuano a farsi strada polemiche sempre più accese riguardo la partenza del Giro d’Italia 2018 da Israele. Alla luce degli ultimi fatti di cronaca riguardanti lo spostamento dell’Ambasciata USA da Tel-Aviv a Gerusalemme, che stanno riaccendendo tensioni nell’area, dice la sua anche l’ex patron del Giro, Angelo Zomegnan: “A maggio scrivemmo che portare il Giro d’Italia 2018 a Gerusalemme avrebbe significato mettere a rischio l’intera carovana rosa – spiega in un post su Facebook – Ne siamo sempre più convinti. Inoltre: gli Emirati Arabi, che non riconoscono politicamente Israele, ostacoleranno la partecipazione dei loro Team capitanati da Vincenzo Nibali e da Fabio Aru? Il dibattito è aperto“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button