© Wilier - Selle Italia

Giro d’Italia 2018, Presentazioni Squadre: Wilier – Selle Italia

La Wilier – Selle Italia sarà una delle tre squadre italiane al via del Giro d’Italia 2018. Per la formazione Professional si tratterà della nona partecipazione alla Corsa Rosa, l’ottava consecutiva. Quattro le vittorie di tappa ottenute in questi anni, alle quali bisogna aggiungere la conquista della maglia azzurra con Matteo Rabottini nel 2012. L’ultimo successo risale tuttavia ormai al 2013, quindi la squadra italiana parte al via da Gerusalemme con il chiaro obiettivo di tornare ad alzare le braccia al cielo almeno in una frazione, soprattutto dopo essersi piazzata ad un passo dalla vittoria per ben due occasioni l’anno scorso.

Dodici mesi fa i due secondi posti furono a firma di Jakub Mareczko. Il velocista italo-polacco sarà l’uomo di punta della squadra anche quest’anno, con il sogno di trasformare quei due piazzamenti in almeno un successo. Il percorso di avvicinamento è stato positivo, con ben otto successi ottenuti fra Emirati Arabi e Marocco, confrontadosi però in poche occasoni con gli altri velocisti più attesi. L’anno scorso uno dei problemi nelle volate per Mareczko era legato soprattutto al fatto che non avesse un vero e proprio treno con quasi il solo Eugert Zhupa a scortarlo nelle fasi finali della corsa.

Il corridore albanese, che avrà anche la possibilità di provare qualche azione dalla distanza nelle frazioni intermedie, sarà al via anche quest’anno della Corsa Rosa, ma stavolta non sarà l’unico uomo al servizio di Mareczko. Al via ci saranno infatti anche due corridori molto importanti per il treno come Liam Bertazzo e Marco Coledan, che dovrebbero esser rispettivamente il penultimo e l’ultimo uomo del capitano. I due hanno affinato i meccanismi già in questi primi mesi, avendo entrambi disputato un calendario quasi identico a quello di Kuba ed erano al fianco del capitano quando sono arrivate le otto vittorie.

Molto importante per le volate potrebbe esser anche Filippo Pozzato. Il vicentino, al suo ultimo Giro d’Italia, potrebbe infatti in alcune frazioni aggiungersi al treno per Mareczko come già avvenuto in passato. Pozzato ovviamente vorrà concludere il suo ultimo Giro provando a centrare il suo secondo successo in carriera nella Corsa Rosa dopo quella del 2010. Diverse frazioni sulla carta sembrano adattarsi alle caratteristiche dell’ex campione italiano, che in alcune occasioni potrebbe aspettare il finale per muoversi mentre in altre proverà sicuramente a centrare la fuga di giornata. Fughe nelle quali sono attesi anche Giuseppe Fonzi e soprattutto Jacopo Mosca che proprio con la sua indole di correre all’attacco ha conquistato la maglia a punti nella Tirreno – Adriatico.

Completa la formazione al via Edoardo Zardini. Per il corridore veneto si tratta di un gradito ritorno al Giro dopo due anni di assenza. Potrebbe mettere nel mirino un piazzamento nella Top15 finale, ma, come già fatto in passato, è più probabile che metta da parte le ambizioni di classifica generale per provare a centrare un risultato importante con delle fughe da lontano, animando la corsa nelle frazioni più dure. Sulla carta, potrebbe anche essere un pretendente per la maglia azzurra, o quantomeno indossarla per qualche giorno.

AGGIORNAMENTO ORE 12:45: Filippo Pozzato deve rinunciare al #Giro101 in seguito all’aggravarsi delle condizioni di salute del padre. Al suo posto la squadra convoca Alex Turrin, 25enne bellunese, al secondo anno da professionista e alla prima partecipazione in carriera ad un grande giro. Corridore abbastanza completo, sarà al servizio dei capitani, con la possibilità di gettarsi in qualche azione da lontano nelle frazioni intermedie.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.