© Sirotti

Giro dell’Emilia 2020, frattura di una vertebra per Mattia Cattaneo: 6-8 settimane di stop

Infortunio per Mattia Cattaneo al Giro dell’Emilia 2020. Il corridore della Deceuninck-QuickStep era caduto dopo essere andato all’attacco nelle fasi finali della corsa ed è stato portato in ospedale per accertamenti, mentre i suoi compagni Joao Almeida e Andrea Bagioli chiudevano la corsa in seconda e quinta posizione. I vari esami a cui il corridore italiano è stato sottoposto al nosocomio bolognese hanno rivelato un frattura della vertebra D12. L’infortunio sarà curato con una terapia conservativa, dunque senza intervento chirurgico, che costringerà il classe ’90 ad un periodo di riposo che può andare dalle sei alle otto settimane.

“Conoscevo la discesa, perché ho fatto questa corsa molte volte – ha dichiarato il ventinovenne direttamente dall’ospedale – Purtroppo ho preso una piccola pietra al centro della strada con la mia ruota anteriore. Ho provato a restare in equilibrio, ma non ci sono riuscito e sono caduto, andando a sbattere contro il guardrail. Mi rende triste perché sentivo che la condizione cresceva ed ero fiducioso per le prossime gare”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.