© Rodella2000

Iseo Rime Carnovali Sias, annunciati i sei nuovi arrivati per il 2022

Finita la stagione, la Iseo Rime Carnovali Sias guarda al nuovo anno. Riunitasi nel fine settimana all’Hotel Sullivan a Ponte San Marco, in provincia di Brescia, la formazione continental di Daniele Calosso e Mario Chiesa ha cominciato a gettare le basi per il 2022. Due giorni ai quali hanno partecipato anche i nuovi arrivati con i quali andare a puntare a ripetere una stagione che ha visto la squadra conquistare 6 vittorie, 19 podi e 88 Top10 in 94 giorni di corsa. Plurivincitore dell’anno è stato Andrea D’Amato, con tre vittorie, mentre uno a testa sono stati i trionfi di Samuele Zambelli, Matteo Furlan e Giosué Epis.

“Abbiamo iniziato la stagione con un ottimo secondo posto alla San Geo e poi siamo andati migliorando, togliendoci parecchie soddisfazioni – le parole del presidente Maria Regosa – Ci aspettavamo di ottenere tre o quattro vittorie e siamo andati oltre le aspettative. La cosa che ci rende particolarmente contenti è il fatto di avere ottenuto buona parte dei risultati con atleti al primo anno nella categoria. Abbiamo dovuto affrontare anche momenti difficili e sfortunati, come i quaranta giorni di stop di Zambelli a causa del Covid proprio dopo il terzo posto alla Per Sempre Alfredo, o la caduta di Omar El Gouzi a Livigno che l’ha costretto a saltare il Tour de l’Avenir. Nonostante questo non ci siamo mai persi d’animo”.

I nuovi arrivati sono dunque gli scalatori Giuseppe Aquila (classe 2003), Giovanni De Carlo (Classe 2000), Lorenzo Fraccaro (Classe 2003), i passisti-scalatori Federico Biagini (Classe 2003), Elia Tovazzi (Classe 2002) e lo scalatore con doti veloci Alessandro Motti (Classe 2000).

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *