© IAM Excelsior

IAM Excelsior, annunciata rosa di 13 elementi: ci sono anche Ballabio e Zoccarato

13 corridori per la IAM Excelsior 2019. La formazione elvetica, figlia di quella IAM Cycling che per due stagioni ha corso ai massimi livelli, passa a livello continental con un organico interessante, composto soprattutto da giovanissimi, ma con alcuni elementi discreti già in grado di ottenere qualche buon risultato. Spiccano le presenza così di Simon Pellaud, che torna così nel team con cui aveva militato a livello WorldTour, Fabien Lienhard, in arrivo dalla Holowesko – Citadel, e Dylan Page, corridore veloce capace di battagliare con i nostri velocisti nel calendario asiatico.

Presenti in rosa anche due corridori italiani, Giacomo Ballabio e Samuele Zoccarato, entrambi classe 1998. Il primo, vanta già una buona esperienza internazionale, avendo inoltre già corso in Svizzera, e ha vinto quest’anno una tappa all’Olympia’s Tour, mentre il secondo ha corso soprattutto in Italia, vincendo quest’anno la Ruota d’Oro.

Organico IAM Excelsior

Giacomo Ballabio (Italia, 10.01.1998)
Rémy Capron (Francia, 18.06.2000)
Thomas Clapasson (Svizzera, 20.04.1999)
Antoine Debons (Svizzera, 17.02.1998)
Quentin Guex (Svizzera, 23.09.1996)
Fabian Lienhard (Svizzera, 03.09.1993)
Dylan Page (Svizzera, 05.11.1993)
Simon Pellaud (Svizzera, 06.11.1992)
Anthony Rappo (Svizzera, 25.07.1995)
Martin Schäppi (Svizzera, 12.12.1996)
Joab Schneiter (Svizzera, 06.08.1998)
Scott Quincey (Svizzera/GB, 17.06.1999)
Samuele Zoccarato (Italia, 09.01.1998)

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.