© Sirotti

CicloMercato, tutti i ritiri

Con la fine della stagione 2017 per molti corridori è giunto il momento di dire basta con il ciclismo. Fra infortuni, età, o assenza di offerte, per il prossimo anno sono numerosi i corridori che si ritireranno e non attaccheranno più un dorsale sulla schiena nel 2018. Alcuni, come Tom Boonen o Adriano Malori, hanno annunciato il loro ritiro a stagione in corso, mentre altri magari hanno aspettato la fine della stagione, complice, in alcuni casi, anche la mancanza di offerte. Proviamo a fare il punto della situazione.

TUTTI I RITIRI

WorldTour
Julien Bérard (AG2R La Mondiale)
Tom Boonen (QuickStep – Floors)
Twan Castelijns (Lotto NL – Jumbo)
Ondrej Cink (Bahrain – Merida)
Alberto Contador (Trek – Segafredo)
Martin Elmiger (BMC)
Tyler Farrar (Dimension Data)
Jesus Hernandez (Trek – Segafredo)
Alberto Losada (Katusha – Alpecin)
Adriano Malori (Movistar)
Cedric Pineau (FDJ)
Manuel Quinziato (BMC)
Christophe Riblon (Ag2r La Mondiale)
Andrew Talansky (Cannondale – Drapac)
Albert Timmer (Team Sunweb)
Paolo Tiralongo (Astana)
Jurgen Van den Broeck (Lotto NL  – Jumbo)
Martin Velits (QuickStep – Floors)
Angel Vicioso (Katusha – Alpecin)
Haimar Zubeldia (Trek – Segafredo)

Professional
Alberto Cecchin (Wilier-Selle Italia)
Sander Cordeel (Vérandas Willems-Crelan)
Benjamin Giraud (Delko Marseille Provence KTM)
Romain Guillemois (Direct Energie)
Andrea Fedi (Wilier – Selle Italia)
Romain Guillemois (Direct Energie)
Gregory Henderson (UnitedHealthcare)
Leigh Howard (Aqua Blue Sport)
Thierry Hupond (Delko Marseille Provence KTM)
Martyn Irvine (Aqua Blue Sport)
Fabrice Jeandesboz (Direct Energie)
Arnold Jeannesson (Fortuneo – Oscaro)
Romain Lemarchand (Delko Marseille Provence KTM)
Javier Megias (Team Novo Nordisk)
Francis Mourey (Fortuneo – Oscaro)
Jens Mouris (Roompot – Nederlandse Loterij)
Danilo Napolitano (Wanty – Groupe Gobert)
Niccolò Pacinotti (Bardiani – CSF)
Lars Petter Nordaugh (Aqua Blue Sport)
Ruben Pols (Sport Vlaanderen Baloise)
Christophe Premont (Vérandas Willems-Crelan)
Jarl Salomein (Sport Vlaanderen Baloise)
Martijn Verschoor (Team Novo Nordisk)
Frederik Veuchelen (Wanty – Groupe Gobert)
Thomas Voeckler (Direct Energie)
Jens Wallays (Sport Vlaanderen Baloise)

5 commenti

  1. Seguo da anni questo sito, ma temo che a malincuore dovrò toglierlo dai preferiti perché l’ultima versione è un bombardamento di Spam incompatibile con una consultazione appropriata degli articoli e i caratteri enormi saranno forse adatti per una lettura da cellulare ma per una lettura da pc sono inidonei. Mi rendo conto che il sito si regge sulla pubblicità ma c’è un limite oltre il quale la lettura diventa una sofferenza superiore all’interesse per la materia.
    Buon lavoro e saluti.

    • Ciao Alessandro,
      abbiamo problemi emersi in questi giorni con alcune versioni e ci stiamo lavorando. Puoi mostrarci cosa succede quando apri il sito? Teoricamente non dovrebbe aprirsi che una pubblicità in overlay, una volta al giorno per utente. Questo è il settaggio. Che ci è confermato teoricamente dai dati, che parlano del 17% di aperture rispetto al numero totale di impression, ma evidentemente, in alcune configurazioni, ci sono problemi. Purtroppo, sono problemi che ciclicamente possono riproporsi, sui quali puntualmente cerchiamo di intervenire. Le festività ci stanno rallentando, visto che non dipende strettamente da noi.

      Per il 2018 sono comunque al vaglio alcune soluzioni per ovviare al problema, che presto vi sveleremo. Ma questo è un segreto, non lo dire a nessuno 🙂

      Potresti anche mostrarci a quali caratteri ti riferisci? È la prima volta che abbiamo questo feedback e siamo molto interessati a capire, per poter eventualmente apportare modifiche, grazie.

      • Grazie per la cortese risposta (a un mio momento di “incavolatura”, tanto che a quanto constato ora ho anche scritto d’impulso nel posto sbagliato, perché nulla ha a che fare con l’argomento ritiri!)

        Dunque, il secondo problema (la dimensione dei caratteri che almeno a me pare eccessiva) è una caratteristica che noto in altri restyling di siti che frequento (non di ciclismo) e che probabilmente ha a che fare con l’utilizzo sempre più massiccio della connessione tramite cellulare o smartphone. Da pc è piuttosto fastidiosa ma mi ci posso abituare, anche se preferivo il formato precedente che mi consentiva un colpo d’occhio su tutti gli ultimi argomenti disponibili. Dovrò solo scorrere più volte lo schermo e pazienza.
        Più seccante, almeno per me, è l’apertura di banner pubblicitari (avevo parlato impropriamente di spam ma non sono molto addentro alla terminologia…) che invade lo schermo da più parti e quel che è peggio ad ogni clic su un link interno.
        Ma se mi specificate che è un problema che state affrontando con i tempi necessari, ne prendo atto e farò in modo di “resistere” finché la stagione ciclistica entrerà nel vivo… anche perché non conosco alternative valide a Spaziociclismo! Preciso che il problema non dovrebbe dipendere dal mio pc che è un Asus acquistato quest’anno con windows 10 e Chrome come browser.
        Ringrazio ancora per l’attenzione e vi auguro nuovamente buon lavoro
        Sandro

        • Grazie a te per la pazienza.
          Per quanto riguarda il carattere, trovare l’equilibrio nella visualizzazione e impagine tra mobile e computer (senza dimenticare ormai anche i tablet, che cominciano a loro volta ad avere una rilevante fetta di fruizione) è la sfida di ogni sito, effettivamente 🙂 Per il momento siamo concentrati su altre modifiche e migliorie, ma non mancheremo di cercare di tenere in considerazione questo tuo appunto quanto rimetteremo mano nei prossimi aggiornamenti (spesso sono piccoli, ma ne facciamo ciclicamente).

          Il problema delle pubblicità che si aprono i maniera indesiderata è sicuramente molto seccante, un vero problema. Le regolazioni funzionavano bene fino a poco tempo fa, poi improvvisamente qualcosa ha cominciato a non funzionare. Ben consapevoli del fastidio e del disagio (che proviamo noi stessi quando entriamo nel sito, ma anche da semplici lettori e fruitori di altri siti), è la nostra priorità da risolvere. Su questo ci concentreremo, in coordinazione con le concessionarie, nel primo periodo del 2018. Non senza continuare comunque il nostro lavoro sulle altre novità che speriamo possano risolvere parte del problema alla base.

          Grazie anche per i complimenti, buona giornata.

  2. Buongiorno, leggo ora questo feedback e sono pienamente d’accordo anche io leggo altro sito oramai. Scrivo oggi 15giugno2018 dopo 6mesi dal feedback negativo la situazione è ulteriormente peggiorata, oramai è un sito di pubblicità le notizie di ciclismo ci sono ma sono intasate ovunque da banner e aperture invasive. La situazione peggiora da smartphone dove per raggiungere qualche notizia bisogna scorrere lo schermo tattile parecchie volte per saltare tutti i main sponsor che appaiono per primi, quindi è quasi inevitabile aprire una delle tantissime pubblicità. Il sito da smartphone è pressoché illeggibile e molto fastidioso. Per ultimo ma ugualmente molesto (se non di più della pubblicità) sono le slide delle ultime notizie, che cambiano talmente in fretta da impedire la lettura, appaiono sotto forma di triplice notizia, ma se non si interviene a bloccarle non si riesce ad arrivare neppure alla lettura del titolo di una ….prima che la slide passi alla tripletta successiva, molto irritante. Da mesi ho cambiato sito per leggere il ciclismo e ogni tanto ritorno per vedere come avete risolto la cosa; malgrado i vostri intenti la pubblicità sembra rimanere la vostra priorità , il ciclismo è in secondo piano. Giugno 2018 Alberto.
    p.s. prossimo Test Dicembre 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.