© Garnier

CicloMercato 2021: Bonnamour, Camargo, Cerny, Contreras, Fernandez, Henao, Navardauskas, Serrano, Six, Van Der Tuuk

Il CicloMercato 2021 non dorme mai. Tra ieri sera e questa mattina sono numerose le ufficializzazioni e indiscrezioni riguardo il futuro di molti corridori, su più fronti. Una delle grandi questioni in questo momento è chiaramente l’evoluzione dei contratti in casa NTT Pro Cycling, che in circa due settimane dovrà cercare di far firmare una ventina di contratti fra rinnovi e nuovi arrivi. Una situazione che chiaramente crea nuove speranze in molti, con la possibilità di trovare una sistemazione molto interessante nel WorldTour. Tra gli uomini finiti nel mirino del team di Douglas Ryder, inevitabilmente c’è finito anche Fabio Aru, per il quale sarebbe sicuramente una destinazione importante, affiancandosi ad un corridore di esperienza e affidabile come Domenico Pozzovivo, con il quale si allena spesso in Svizzera.

Tra le squadre a sua volta molto attive in questi giorni c’è la Astana, che dopo essersi garantita l’approdo del nuovo sponsor, che ha portato a nuovi arrivi tra staff e corridori, sta procedendo ad ulteriori rinnovi. Confermato in buona parte il blocco kazako, anche se manca sempre la gemma più preziosa che corrisponde al nome di Alexey Lutsenko, si prosegue con le trattative per il resto della rosa. Tra coloro che hanno firmato c’è Rodrigo Contreras, pronto al suo terzo anno con la formazione che lo ha lanciato nei professionisti nel 2019, secondo quanto riporta MundoCiclistico. Non cambia neanche Delio Fernandez, che prosegue la sua avventura alla Nippo Delko One Provence firmando un nuovo contratto biennale. Da cinque anni nelle fila della formazione professional trasalpina, il corridore spagnolo è uno dei riferimenti in squadra per i giovani e per i capitani, per i quali è sempre pronto a lavorare.

A lasciare la formazione francese è invece Ramunas Navardauskas, che in realtà saluta completamente il gruppo. Il 32enne lituano non si è più ripreso dai problemi cardiaci che nel 2017 lo costrinsero ad una operazione, non riuscendo più a tornare al livello che gli aveva permesso di vincere tappe a Giro d’Italia e Tour de France, nonché conquistare il bronzo mondiale a Richmond. Il ritiro potrebbe essere una opzione a breve termine anche per il giovane Franklin Six. Il 23enne belga non ha ricevuto il rinnovo di contratto da parte della Bingoal – Wallonie Bruxelles e si trova ora nella spiacevole situazione di dover valutare di appendere la bici al chiodo ancora in giovane età

Tornando in Francia, da registrare il trasferimento di Franck Bonnamour dalla Arkéa – Samsic alla B&B Hotels – Vital Concept. Il 25enne bretone ha firmato un contratto biennale con la sua nuova squadra, che completa così il proprio organico per la prossima stagione con un corridore versatile, votato soprattutto alle classiche movimentate. La formazione francese ha invece lasciato andare Romain Le Roux, che così come il connazionale Johan Le Bon, non confermato dalla B&B Hotels- Vital Concept, è ancora in cerca di una nuova sistemazione per il prossimo anno. In Spagna invece la Equipo Kern Pharma annuncia il suo penultimo ingaggio per la sua prima stagione a livello professional. La compagine iberica, che punta soprattutto ai corridori di casa ma non solo, ha ufficializzato l’arrivo del giovane passista-scalatore Danny van der Tuuk, classe 1999 che ha in Vincenzo Nibali uno dei suoi grandi idoli. La Movistar può invece finalmente ufficializzare il trasferimento di Gonzalo Serrano dalla Caja Rural – RGA, con la quale aveva ancora un anno di contratto. Il 26enne madrileno, che quest’anno si è distinto per il suo stile di corsa aggressivo anche in corse di primo piano, è così il quarto nuovo ingaggio del team di Eusebio Unzué, che ha fatto sapere di non avere ancora chiuso il proprio organico, attualmente composto da 28 corridori, per il prossimo anno.

Quasi conclusa ormai anche la rosa della Deceuninck – QuickStep, che ha ingaggiato a sorpresa il ceco Josef Cerny, rimasto appiedato dalla chiusura della CCC. Patrick Lefevere aveva annunciato nelle scorse settimane che l’organico era ormai sostanzialmente fatto, ma che avrebbe eventualmente potuto cogliere qualche opportunità, pur escludendo grandi (e dispendiosi) colpi. Il vincitore di tappa della contestata tappa di Morbegno al Giro d’Italia riempie sicuramente questo criterio.

Dall’altra parte dell’oceano la EF Pro Cycling potrebbe accogliere invece Diego Camargo, attualmente leader della Vuelta a Colombia. L’accordo del team statunitense con il governo colombiano, avrebbe avuto la meglio per convincere il 23enne rispetto ad altre offerte di formazioni di massima categoria, secondo quanto riporta El Espectador. Un impegno quello con il Ministero dello Sport locale che porterebbe ad aumentare ancor di più il numero di corridori locali in squadra, con anche Sergio Henao che viene dato vicino al team di Jonathan Vaughters, secondo Antena2. Dopo alcune stagioni deludenti alla UAE Team Emirates, il32enne potrebbe essere un elemento di supporto ai capitani in salita, affiancando anche i suoi giovani connazionali per apportare la sua lunga esperienza in formazioni di alto livello in Europa.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.