© Sirotti

Eddy Merckx aggiorna sulle sue condizioni: “Le articolazioni mi fanno ancora male, non posso ancora pedalare all’aperto”

Eddy Merckx non si è ancora ripreso del tutto dall’incidente. Il campione, che è stato colto da un malore in allenamento a ottobre, non ha ancora ricevuto il permesso dai medici di uscire a pedalare all’aperto. Il belga aveva riportato una ferita al volto a seguito della caduta, causata da una perdita di sensi. Il motivo del malore non è ancora stato ritrovato, ma intanto il classe ’45 sta cercando una lenta riabilitazione a casa.

Non sono ancora al meglio, le mie articolazioni mi fanno ancora male” ha rivelato il belga durante la consegna del Vélo du Cristal: “Principalmente il ginocchio, le anche e la schiena. Le mie condizioni stanno migliorando, ma non sono ancora al 100% per riprendere l’attività sportiva. C’è ancora della strada da percorrere per poterlo fare. Per il momento, non posso ancora tornare in sella alla mia bicicletta all’aperto, ma ho ripreso l’allenamento in casa dopo una lunga inattività. Mi farà bene”.

Merckx ha poi proseguito con ulteriori aggiornamenti: “Come occupo le mie giornate? Guardo fuori dalla finestra… Devo essere paziente, anche se non è sempre semplice. Le ragioni della mia caduta sono ancora piuttosto sconosciute. Hanno controllato il mio cuore, che sembra in ordine. È una buona notizia. Per fortuna un’infermiera lì vicino a dove si è verificato l’incidente mi ha rianimato. Ma preferisco a non sapere cosa sarebbe successo senza la sua presenza…”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.