Giro Donne 2023, si lavora al cambio di data per evitare sovrapposizioni con il Tour

Il Giro d’Italia Donne potrebbe cambiare data a partire dal 2023. A margine della spettacolare edizione di quest’anno, vinta da una sontuosa Annemiek Van Vleuten, il direttore di corsa Roberto Ruini ha spiegato ai microfoni di Cyclingnews che si sta lavorando a uno spostamento in calendario, per evitare la sovrapposizione con il Tour de France Femmes. I soli tredici giorni che separano le due corse quest’anno sono troppo pochi e Ruini, dopo aver confermato la volontà di far partire da Roma la prossima edizione, ha spiegato che si sta lavorando a una data che possa proteggere il Giro Donne, quindi non luglio (al momento la corsa sarebbe in calendario dal 30 giugno al 9 luglio), come aveva confermato anche il presidente UCI David Lappartient.

Vedremo se troveremo una data in grado di rafforzare il Giro Donne – ha spiegato Ruini – Ci sono due problemi al momento: la vicinanza tra Giro e Tour femminili e la contemporaneità con il Tour maschile. Questi elementi ci fanno pensare di spostare la data, ma dovrà essere una decisione condivisa anche dalla federazione italiana e dall’UCI, ovviamente io farò la mia parte ma loro devo prendere la decisione insieme a me. Tuttavia, al momento il Giro Donne è un evento importante e va protetto, l’abbiamo dimostrato noi e l’hanno dimostrato le atlete”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button