© Brico Cross

Ciclocross, Mathieu van der Poel correrà sei prove tra dicembre e gennaio – Ancora incerto il calendario di Wout van Aert

In tempi normali, a questo punto dell’anno, si starebbero correndo le ultime corse su strada della stagione ciclistica. Per molti, sarebbe già tempo di vacanza, mentre per altri, come Mathieu van der Poel e Wout van Aert, sarebbe il momento di pianificare le prossime gare di ciclocross, disciplina da entrambi molto amata e che non vogliono abbandonare. In questo strano 2020, però, si stanno ancora disputando diverse corse su strada, comprese le classiche del Nord, quindi anche i piani dei due campioni del ciclocross devono necessariamente cambiare, considerando soprattutto che entrambi disputeranno le corse fiamminghe.

Secondo quanto riportato da dhnet.be, il neerlandese della Alpecin-Fenix avrebbe deciso di correre sei prove di ciclocross, da metà dicembre a fine gennaio. Si tratta dello Schelde Cross di Anversa, della prova di Coppa del Mondo di Namur, del Cross des As di Loenhout, dell’Ethias Cross di Bredene, del GP Sven Nys di Baal e del Cross le Flandrien di Hamme.

Sono felice che queste gare continuino nonostante la situazione attuale – ha dichiarato van der Poel – La mia stagione di ciclocross sta iniziando a prendere forma. Voglio fare il maggior numero possibile di gare a dicembre e gennaio, sono sei grandi eventi. Naturalmente, il mio programma non si ferma a queste sei, presto annunceremo altre gare“.

Più incerta la situazione per il belga della Jumbo-Visma, che sempre a dhnet.be ha ammesso: “Quando inizierò? Non lo so ancora. Non ne abbiamo ancora davvero parlato. Vorrei essere al top al campionato del mondo, che si svolge ad Ostenda. Quindi sarebbe meglio se iniziassi a correre a dicembre. Ma dove e quando? È ancora un punto interrogativo per me”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *