© Sirotti

Yorkshire 2019, Patrick Lefevere contro la CronoStaffetta Mista: “Dovremmo boicottarla”

Patrick Lefevere contro la CronoStaffetta Mista. A due giorni dalla prova di apertura dei Mondiali di Yorkshire 2019, il team manager della Deceuninck – QuickStep si scaglia contro questa novità che va a sostituire la cronosquadre che la sua squadra ha più volte conquistato nella sua breve storia. Una prova quest’ultima che non aveva mai realmente convinto appassionati e molti addetti ai lavori, anche tra le squadre stesse che, tranne poche eccezioni, non sembravano veramente interessate. Tra queste eccezioni ovviamente c’era il team belga, che in sette edizioni ha ottenuto quattro vittorie e sei podi complessivi.

Se dipendesse da me, boicotterei questo evento – lancia a Het Nieuwsblad – La cronosquadre era una disciplina bellissima e non lo dico solo perché siamo diventati quattro volte campioni del mondo. Ma era una prova prestigiosa, con le migliori squadre che schieravano i corridori migliori. E questo era importante anche per i produttori di biciclette. Ma ora l’UCI ce l’ha portato via. Non credo per niente in questo nuovo progetto. Sapete cosa vedremo? I Paesi Bassi che vincono per cinque minuti…”

Una supremazia che secondo il dirigente belga sarà incolmabile e che già ora avrebbe creato problemi nell’allestire le squadre. “I migliori corridori se ne tengono lontani – spiega – La differenza è troppo grande e le federazioni fanno fatica a mettere su una squadra decente. Secondo l’UCI l’evento crescerà (si parla di inserirlo alle Olimpiadi, ndr), ma io non penso”. Per questo ritiene che le squadre dovrebbero mandare un messaggio forte, impedendo ai propri corridori di parteciparvi. L’appello è rivolto innanzitutto ai membri, come lui, della associazione Velon: “Non dovremo permettere ai nostri corridori di andarci e poi organizzare i nostri mondiali lo stesso giorno”.

Non è arrivato a tanto al momento, ma intanto non ha concesso ad Elia Viviani di ritirarsi anticipatamente dal Giro di Slovacchia per presentarsi più riposato al via della corsa di domenica 22 settembre. “Non succederà assolutamente – commenta – La corsa finisce sabato e la cronostaffetta è domenica. Deve solo assicurarsi di arrivarci in tempo”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.