© Team Sky

Volta a Catalunya 2017, Froome: “Questa settimana sono qui per soffrire”

Chris Froome soddisfatto per questo inizio di Volta a Catalunya 2017. Pur continuando a professarsi come il numero due in squadra, con la Sky in supporto a Geraint Thomas, il Keniano Bianco si rallegra della sua prestazione odierna. In un arrivo non proprio adatto alle sue caratteristiche, il britannico si è difeso molto bene, grazie anche al ritmo costante dei compagni, chiudendo a ridosso dei primi, limitando molto bene i danni. Il suo primo vero grande test della stagione è dunque un successo.

“Per il mio corpo è stato un piccolo trauma – commenta dopo l’arrivo – È la prima tappa di montagna nel WorldTour dalla scorsa Vuelta, ma va bene così, sono qui per questo. Questa settimana sono qui per soffrire […] Penso di stare un po’ meglio rispetto allo scorso anno. Non sono mai stato con i primi al Catalogna siora, quindi per me, essere nei primi dieci della classifica ora, ancor di più in una salita in cui non sono mai andato davvero bene, è una bella sensazione”.

Distanziato dai primi solamente negli ultimi metri della salita, Froome non vuole comunque sbilanciarsi sulle proprie possibilità, ribadendo costantemente come la leadership sia sulle spalle del compagno. “Tutto si deciderà nell’arrivo in salita di venerdì – aggiunge – Sarà una salita molto dura. Geraint è in grande forma e faremo il possibile nei prossimi giorni per assicurarci che possa concludere la corsa in testa. Sono sicuro che qualcuno vorrà provarci anche domani, ma penso che venerdì sarà la giornata decisiva“.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.