© PhotoFizza / UAE Team Emirates

UAE Team Emirates, Tadej Pogačar e a Mauro Gianetti premiati con il Golden Visa ad Abu Dhabi

Tadej Pogačar e a Mauro Gianetti premiati ad Abu Dhabi. I due hanno ricevuto l’UAE Golden Visa “per il contributo offerto allo sport emiratino e alla crescita del ciclismo negli Emirati Arabi Uniti”. Presieduta da Naser Yousef Al Zaabi, Direttore dell’Ufficio Comunicazione, e da Adel Saeed Al Yaqoubi, Capo della Sezione Comunicazione, del governo degli Emirati Arabi Uniti, la cerimonia ha visto riconosciuti i successi della UAE Team Emirates attraverso i loro due membri di riferimento, che hanno ricevuto un vista di residenza decennale tramite l’Abu Dhabi Sports Councile.

Dal suo lancio nel 2019, l’UAE Golden Visa è stato conferito come premio per il lavoro di molti talentuosi individui nel campo dello sport, della scienza, della cultura e dell’arte. “È un vero onore essere premiato in questo modo, ne sono davvero grato – commenta il due volte vincitore del Tour de France e trionfatore quest’anno di due Classiche Monumento – Dà proprio l’idea del fatto che stiamo realizzando qualcosa di speciale per il Paese. Mi rende davvero felice quando vengo negli Emirati Arabi Uniti e vedo i bimbi che iniziano a pedalare sulle biciclette. È sempre un orgoglio ispirare le persone a uscire di casa e praticare sport”.

A commentare l’onorificenza ricevuta è anche il dirigente elvetico, CEO & Team Principal della squadra: “Il successo raggiunto sia sui palcoscenici internazionali che qui negli Emirati Arabi Uniti è splendido, così come per Tadej e per me è un onore ricevere questo riconoscimento. Vorrei ringraziare l’Abu Dhabi Sports Council per il duro lavoro e il continuo supporto nel promuovere l’importanza del ciclismo e dello sport ai fini di uno stile di vita salutare”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *