© Sirotti

Giro di Polonia 2019, Matej Mohoric: “Finalmente è arrivata la prima vittoria dell’anno”

È arrivata al Giro di Polonia 2019 la prima vittoria stagionale di Matej Mohoric. Una giornata trionfale quella del corridore della Bahrain – Merida, all’attacco sin dal chilometro zero, riuscendo a formare la fuga di giornata, per poi salutare tutti a sessanta chilometri dal traguardo e resistere al ritorno del gruppo lanciato, incapace di rientrare sul due volte iridato nelle categorie giovanili. Vincitore otto volte la passata stagione, quest’anno era ancora a secco malgrado un calendario intenso, nel quale si era dovuto accontentare di alcuni piazzamenti.

Finalmente è arrivata la prima vittoria dell’anno – commentava con soddisfazione ai nostri microfoni dopo l’arrivo – Ho sempre creduto in me e ci sono andato vicino più volte. Ho anche fatto alcune corse in cui non ero il leader designato. Ero contento di venire in Polonia dopo un Tour de France in cui non ero riuscito ad inserirmi nelle fughe che potevano essere adatte a me. Sono venuto qui pensando alla generale, ma ieri (giovedì, ndr) ho visto che c’erano corridori che andavano più di me. Ho quindi deciso di conservare le energie in vista di oggi (ieri, ndr) e ha funzionato”.

Corridori dalla grande grinta e coraggio, ieri non ha mancato di confermare il suo carattere con una attacco dalla distanza che poteva sembrare quasi suicida. “Non ero soddisfatto del ritmo nel gruppo di testa – racconta – C’erano anche due o tre corridori che erano piazzati per la generale, quindi ho voluto anticipare prima di una delle salite, pensando che si sarebbe creata una selezione e qualcuno sarebbe rientrato. Ma non è mai rientrato nessuno e ho guadagnato un bel vantaggio. Mi sentivo bene, quindi ho continuato il forcing sino al traguardo”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.