© Sirotti

Giro dei Paesi Baschi 2021, nessuna frattura per Richard Carapaz

Sospiro di sollievo per Richard Carapaz al Giro dei Paesi Baschi 2021. Caduto nel finale della seconda tappa, il portacolori della Ineos Grenadiers è apparso subito piuttosto dolorante, facendo fatica a seguire il ritmo dei migliori, tanto da tagliare il traguardo di Sestao in 59ª posizione, a 1’49” dal vincitore Alex Aranburu (Astana-PremierTech). Una volta conclusa alla meglio la sua corsa, il corridore ecuadoriano è stato sottoposto agli esami strumentali che fortunatamente non hanno rivelato la presenza di alcuna frattura, permettendogli così di poter proseguire una corsa che ormai lo vede fuori dai giochi per la classifica generale, ma con la possibilità comunque di giocare un ruolo prezioso in favore dell’ora  capitano unico Adam Yates visto che anche Tao Geoghegan Hart ha chiuso lontanissimo.

Avvenuto in salita, quando ha cercato di seguire l’accelerazione di David Gaudu e Tadej Pogacar, l’incidente è sostanzialmente dovuto al terreno reso scivoloso dalle forti piogge che hanno caratterizzato la giornata. La bassa velocità ha dunque chiaramente favorito Carapaz, che se l’è pertanto cavata con qualche escoriazione e livido, ma senza alcuna conseguenza maggiore.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.