Freccia Vallone 2024, Mattias Skjelmose: “L’anno scorso questa gara è stata una svolta per me, oggi mi sento anche più forte e non c’è Pogačar…”

Nel novero dei favoriti più illustri per la Freccia Vallone 2024 c’è Mattias Skjelmose Jensen. Il danese della Lidl-Trek è corridore che ha dimostrato nelle ultime stagioni di saper far ottime cose, dando una bella dimostrazione proprio su questo percorso, nell’edizione 2023. In quell’occasione, Skjelmose fu lasciato dietro dal solo Tadej Pogačar, la cui accelerazione sul Mur de Huy risultò inoppugnabile per il danese. Nella Classica belga di questa stagione, però, lo sloveno non c’è e il secondo classificato della passata edizione può partire da Charleroi, in direzione Huy, con ambizioni decisamente significative.

“L’anno scorso questa gara fu una vera svolta per me – le parole del corridore della Lidl-Trek prima del via – Oggi mi sento ancora più forte di allora, stavolta Pogačar non c’è e quindi spero di poter fare un ulteriore passo avanti. Per vincere mi servono grandi gambe e una grande squadra: penso che oggi ci siano entrambe e che la ricetta sia quella giusta per poter conquistare questa gara“.

Skjelmose non si nasconde: “Mi sento molto meglio rispetto all’anno scorso, sono più leggero e penso di poter dire che anche la squadra sia più forte rispetto al 2023, quindi sono molto fiducioso. Il Muro da fare una volta in più? Quando la salita è così pendente, ogni volta ti toglie delle energie del normale. Per quel che mi riguarda – conclude il danese – spero che renda la corsa ancora più dura del solito”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio