© UAE Team Emirates / PhotoBettini

Freccia Vallone 2020, Tadej Pogacar: “Non sono troppo deluso, avevo ancora la fatica di Imola nelle gambe”

Tadej Pogacar non è troppo deluso dal suo risultato alla Freccia Vallone 2020. Il corridore della UAE Emirates era con i migliori, ma non è riuscito a seguirli nel momento in cui è stata lanciata la volata decisiva, dovendosi così accontentare della nona posizione. Il più giovane vincitore del Tour negli ultimi cento anni ha spiegato di aver ancora nelle gambe un po’ di fatica accumulata al Mondiale di Imola che ha pagato nel finale. Lo sloveno, però, adesso ha un po’ di tempo per riposare e spera di tornare al successo già questa domenica sulle strade della Liegi-Bastogne-Liegi.

“Il team ha lavorato molto bene e sono arrivato sul muro in ottima posizione – ha spiegato nell’immediato dopo tappa – Non avevo grandi gambe sull’ascesa finale, ma non sono troppo deluso dal risultato. Avevo ancora un po’ di fatica dal Mondiale, che è stata una corsa molto dura. Ora mi riposerò un po’ e poi penserà alla Liegi di domenica, è anche un percorso che si addice un po’ di più a me”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.