Lidl-Trek, l’amarezza di Jasper Stuyven dopo la caduta e il conseguente infortunio: “Forse ero nella miglior forma della mia vita”

Grande amarezza per Jasper Stuyven dopo la frattura della clavicola subita in seguito alla caduta alla Dwars door Vlaanderen 2024. Ottavo alla Milano-Sanremo, secondo alla E3 Saxo Classic e protagonista alla Gent-Wevelgem, il corridore belga era in ottime condizioni di forma e, a ulteriore testimonianza di questo, era nel gruppo dei migliori anche nella corsa di ieri. Il panorama però è cambiato nello spazio di pochi decimi di secondo, nel momento in cui si è verificata la tremenda caduta che ha visto coinvolta una decina di corridori, fra cui diversi atleti della Lidl-Trek. Il belga ha dovuto abbandonare la corsa e nelle ore successive gli accertamenti ospedalieri hanno evidenziato la frattura di una clavicola.

“Due anni di sofferenza e di lotta per tornare ad alto livello nelle Classiche – ha scritto Stuyven – Dopo tanti periodi di allenamento intensivo e sacrifici, il 2024 era la stagione in cui ero tornato non solo a essere in gara fino alla fine delle corse, ma quella in cui avevo raggiunto il mio livello migliore di tutta la carriera. È un duro colpo vedere la mia primavera finire in un battito di ciglia. È anche la prima frattura a una clavicola della mia vita. C’è sempre una prima volta…”.

Stuyven aggiunge: “Spero che la mia squadra, la Lidl-Trek, possa continuare a ottenere nelle prossime corse i grandi risultati che avevamo iniziato a raccogliere. Dopo l’operazione chirurgica che affronterò a Herentals (nella stessa struttura dove viene operato Wout van Aert, ndr), mi prenderò il tempo necessario perché il mio recupero avvenga nel miglior modo possibile”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio