© Sirotti

Caso Froome, Hinault non molla: “Sarò anche un vecchio pazzo, ma vedo le cose…”

Bernard Hinault continua la sua personale lotta contro Chris Froome. La leggenda transalpina ha ormai fatto capire diverse volte di non apprezzare il corridore britannico, lamentandosi soprattutto della sua assoluzione dal caso salbutamolo e del modo in cui è stata portata avanti la vicenda. Giunto terzo alla Grande Boucle, Froome aveva risposto alle critiche del francese facendo riferimento al fatto che “con l’avanzare dell’età ogni tanto ci sono problemi di comprensione”, ma Hinault non ha voluto cambiare posizione, anzi.

“Non chiuderò mai la mia bocca; quando ho una cosa da dire la dico – ha commentato a Le Parisien – Potrò anche essere un vecchio pazzo, ma le cose le vedo. Quando all’inizio di una corsa vedo i genitori che danno il Ventolin ai propri figli pur non soffrendo di asma, impazzisco. Potrete sempre dire che sono un vecchio folle, ma la storia del ciclismo la conosco”.

Hinault ha collaborato con ASO fino allo scorso anno, mentre nell’edizione del Tour di quest’anno ha presenziato solamente in tre tappe, non riconoscendosi più col ciclismo moderno: “Ci sono corridori che restano sul bus fino all’ultimo momento, senza parlare al pubblico. Non c’è più interazione con i propri tifosi, ma la scelta è loro e non mia. Anche alla fine delle corse ora è come nel calcio: i corridori scappano via nei loro bus con le finestre oscurate. Preferiscono rimanere nella loro bolla”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

3 commenti

  1. GRANDE UOMO POI GRANDISSIMO CORRIDORE,daccordissimo su tutto

    • perfettamente d’accordo!!!assoluzione scandalosa dettata solo dalla potenza económica della sky,agenzia internazionale cóntro il doping che fa la voce grossa solo contro i russi volendo farci credere che solo loro si dopano,poi quando si tratta di anglosassoni diventano stranamente permissivi…Froome aveva il doppio del consentito,anche con l’escamotage della disidratazione superava ugualmente il limite che fu inalzato proprio a 1000 a tal propósito…anche Contador aveva minime tracce di clenbutarmolo e a luí le vittorie furono tolte ma non aveva il potere Sky a proteggerlo….x cui Hinault continua a lamentarti che ha tutto il diritto e la ragione x farlo!!!

  2. io seguo il ciclismo dagli anni cinquanta pero ultimamente sono disgustato, chi a piu soldi vince

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.