© Sirotti

Giro d’Italia 2018, Hinault critico su Froome: “Andava sospeso, non è leggenda”

Non si placano le polemiche intorno a Chris Froome. Dopo il polverone sollevato dalle parole di George Bennett (LottoNL-Jumbo), che intervistato sull’impresa compiuta dal britannico nella tappa del Colle delle Finestre si era espresso con un ironico “he did a Landis” (ha fatto come Landis), questa volta è un grande del passato a dire la sua in merito al successo del britannico. Bernard Hinault infatti, intervistato Het Laatste Nieuws, si è espresso senza mezzi termini sul fresco vincitore della Corsa Rosa, escludendolo da coloro i quali sono stati in grado, come lo stesso ex-corridore francese, di compiere la tripletta, vincendo tutti e tre i Grandi Giri consecutivamente.

Froome non fa parte di questa lista – spiega il secondo corridore più vincente della storia nei grandi giri – È risultato positivo alla Vuelta anche alle controanalisi, quindi ha fatto ricorso al doping e andava sospeso”. Nel proseguo dell’intervista, il cinque volte vincitore del Tour de France, si esprime polemicamente anche riguardo l’operato dell’UCI: “Non avrebbe mai dovuto iniziare il Giro. Perché bisogna aspettare così tanto tempo per un verdetto? E perché Sky ha così tanti soldi? Tutto questo è molto triste”.

Infine arriva dunque la stoccata finale, che vuole cancellare quanto fatto dal Keniano Bianco, in particolare di questi ultimi dieci mesi trionfali, durante i quali ha corso e vinto consecutivamente tre grandi giri, proprio come il francese, alla caccia di Eddy Merckx che ne vinse invece quattro: “Froome non fa parte della leggenda di questo sport, che immagine dà del ciclismo? Potrebbe anche essere al via del Tour de France, è un vero scandalo e deve finire”.

La figura di Chris Froome continua dunque a far discutere e verosimilmente, fin quando non ci sarà una sentenza definitiva che chiarirà la posizione del britannico, le polemiche non si placheranno.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

6 commenti

  1. Se gli verrà tolta la Vuelta verrà tolto anche dalla lista dei corridori che hanno fatto la tripla corona?

    • Nel caso dovesse perdere anche solo la vuelta, il palmares ufficiale non lo considerà più nell’elenco di chi ha conquistato la tripla corona, anche se chiaramente la postilla aggiuntiva verrà inevitabilmente considerata.

  2. Se Hinault ha vinto Giro-Tour nel 82 e Vuelta 83 come ha fatto a vincerli consecutivamente? In mezzo passano 3 GT vinti da Lejarreta, Saronni e Fignon!! Solo Merckx ha vinto i tre GT consecutivi Vuelta 73 e Giro-Tour 74

    • Ciao Ale,
      nel 1983 la Vuelta era ancora il primo grande giro dell’anno, correndosi ad aprile (si concludeva generalmente poco prima del Giro). Il cambio di data, con spostamento a settembre, risale al 1995, mentre il Giro poco dopo il duemila ha iniziato ad anticiparsi di una settimana. I quattro GT consecutivi di Merckx sono dunque Giro-Tour del 1972 e Vuelta-Giro del 1973.

  3. Povero Hinault! È stato il più grande campione di ciclismo dopo Merckx e adesso…che discorsi bisogna sentire.
    Poveraccio! Come cambia la testa!

  4. beh non ha tutti i torti…froome è risultato positivo e aveva il doppio del consentito,inoltre in questo caso specifico quasi tutte le squadre avrebbero sospeso il corridore in attesa di giudizio,mentre Sky non lo ha voluto fare il che lascia molto perplessi…ormai questo caso ha sempre piu similitudini con quello di Contador per il quale si dovette aspettare un anno prima della decisione…evidentemente non è facile dare un verdetto rapido quando ci sono in ballo tanti interessi economici e poteri forti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *