Giro del Delfinato 2018, Marc Soler capitano della Movistar

Movistar improntata sui giovani al Giro del Delfinato 2018. Seppur la breve corsa a tappe francese venga considerata da sempre un ottimo trampolino di lancio per il Tour de France, né Nairo Quintanta, né Alejandro Valverde, né tantomeno Mikel Landa hanno scelto di parteciparvi, preferendo, anche a causa dell’inizio posticipato di una settimana rispetto al solito delle Grande Boucle, per evitare la concomitanza con i Mondiali di calcio, altre soluzioni, con la possibilità presentarsi ai nastri di partenza del Giro di Svizzera che prenderà il via il 9 giugno.

Il capitano della squadra spagnola nella rassegna in programma dal 3 al 10 giugno sarà dunque Marc Soler, il quale, nonostante la giovane età, ha già dimostrato di essere estremamente competitivo nelle brevi corse a tappe riuscendo a vincere, nel mese di marzo, la Parigi-Nizza. Il corridore catalano avrà in questo modo la possibilità, oltre che di ottener un altro buon risultato, anche di affinare la propria condizione in vista del Tour, dove verosimilmente sarà il gregario più importante per gli uomini di classifica. Ad accompagnarlo in questa trasferta sulle strade francesi ci saranno poi Jorge Arcas, Héctor Carretero, Jaime Castrillo, Jaime Roson, Jasha Sütterlin e infine l’esperto Imanol Erviti.

Una formazione nel complesso molto giovane che arriva alla partenza di Valence con l’obiettivo di far crescere i propri corridori, non disdegnando comunque la possibilità di cercare la vittoria di tappa, soprattutto nelle ultime quattro frazioni che si concluderanno con arrivi in salita. Più difficile sarà invece essere competitivi nella lunga cronosquadre di 35 chilometri, in programma mercoledì 6 giugno, dove potrebbero registrarsi distacchi importanti tra gli uomini di classifica.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *