© Bahrain-Merida

Bahrain-Merida, Copeland: “Nibali non è mai stato così in forma a pochi giorni dall’inizio di un GT”

L’ultima settimana di corse di Vincenzo Nibali ha fatto alzare il morale in casa Bahrain-Merida. Tra Tour of the Alps e Liegi-Bastogne-Liegi, il siciliano ha già dimostrato di avere una condizione sufficiente per lottare per grandi traguardi. Il chiodo fisso è ovviamente il Giro d’Italia 2019, ma vederlo già pimpante non può che dare serenità a tutto lo staff della squadra araba. Il general manager Brent Copeland si strofina già le mani nel pensare allo Squalo dello Stretto in lotta per la Maglia Rosa.

La Doyenne ieri, e il Tour of the Alps prima, lo hanno visto protagonista fino alla fine: “Non è mai stato in una condizione fisica così buona prima di una corsa di tre settimane, il che è fantastico – spiega Copeland a Cyclingnews – In un finale come quello della Liegi bisognava essere veloci, cosa che ne Vincenzo ne Dylan Teuns sono. Quindi sapevamo che se fossimo finiti in un gruppetto, sarebbe stato difficile raggiungere il podio. Ma la forma di Vincenzo è un ottimo segnale in vista del Giro e penso stia migliorando sempre più con l’avvicinarsi della corsa, che è la cosa più importante”.

Considerando che l’ultima corsa era stata la Milano-Sanremo, è chiaro che il lavoro svolto in questo ultimo mese di allenamenti sia stato ottimale: “La Liegi è stato un test per lui, visto che non correva una corsa così lunga dalla Sanremo e c’era un bel punto di domanda sulla sua condizione”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.