© BettiniPhoto

Bahrain-McLaren, Santiago Buitrago già ambizioso in vista del debutto al Tour Down Under: “Punto alla classifica dei giovani e a una top 10 nella generale”:

Santiago Buitrago è pronto al debutto con la Bahrain-McLaren. Il corridore colombiano è stato uno degli ultimi uomini annunciati dalla formazione di Brent Copeland per l’organico 2020, ma è già a pochi giorni dal suo esordio ufficiale con la nuova maglia. Il ventenne, infatti, anche con sua stessa sorpresa, è stato annunciato dalla Bahrain nella rosa di uomini che prenderanno parte al Tour Down Under 2020, prima corsa World Tour della stagione. In un’intervista rilasciata a Ciclismo Internacional, il classe ’99 ha raccontato il suo primo impatto con la nuova squadra e le sue aspettative, anche abbastanza ambiziose, per la corsa australiana.

“I primi giorni con la squadra sono andati bene – ha dichiarato – Siamo stati in Croazia per un primo ritiro, poi siamo stati a Woking, nella sede McLaren, per conoscere un po’ l’azienda, un’esperienza incredibile. Sono molto felice di poter debuttare al Tour Down Under. Inizialmente non me lo aspettavo, perché è una corsa molto dura, che apre il calendario World Tour, ma in ritiro mi hanno visto bene e la squadra ha pensato fosse opportuno iniziare la stagione con questa corsa. Spero di dare il meglio, per me e per la squadra. Sarà la mia prima corsa World Tour e vorrò trarne massima esperienza”.

Il capitano designato in Australia sarà Rafa Valls, ma il giovane scalatore colombiano non ha escluso la possibilità di curare la classifica in prima persona: “Sappiamo che Rafa Valls è il corridore più forte in squadra, quindi lo appoggerò più possibile. Speriamo che sarà in buone condizioni. Per me è un’esperienza nuova, voglio viverla giorno per giorno, seguendo le indicazioni della squadra. Per i miei risultati, dipende dalle tattiche di corsa, ma se sarò in condizione mi aspetto un buon risultato nei due arrivi in salita. Mi piacerebbe vedere fin dove posso arrivare insieme alla squadra. Le aspettative sono alte, mi piacerebbe lottare per la classifica dei giovani e sarei molto contento di una top 10 nella generale. Spero di poter fare meglio possibile”.

Infine, il nativo di Bogotà ha concluso rivelando i suoi programmi per la stagione che sta per cominciare: “Gli obiettivi sono interessanti. Quest’anno mi piacerebbe partecipare ai Mondiali, è una corsa che conosco molto bene e vorrei lottare per una medaglia. A inizio stagione faremo anche il Catalogna, una corsa in Giappone, Freccia Vallone e Liegi- Bastogne – Liegi, queste sono corse in cui voglio arrivare nella migliore condizione possibile e in qualcuna anche lottare per vincere”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.