© Bahrain-McLaren

Bahrain-McLaren, Dylan Teuns non ha problemi: “Andrò al Tour de France al servizio di Mikel Landa”

Nel 2019, il Tour de France era stato uno dei momenti più belli del suo anno. Dylan Teuns ricorda ancora con piacere la vittoria a La Planche des Belles Filles, dove mise in scena un entusiasmante duello con Giulio Ciccone. La prossima edizione della Grande Boucle potrebbe invece avere risvolti meno “egoistici” per il belga della Bahrain-McLaren, che sa di far parte di una squadra in cui c’è un candidato ai primi posti della classifica generale del calibro di Mikel Landa. Probabile quindi che il 28enne di Diest si debba trovare a svolgere un lavoro di gregariato nei confronti dello scalatore basco.

“La squadra ha molte ambizioni di classifica con Landa e noi intendiamo aiutarlo – le parole di Teuns raccolte da Het Laatste Nieuws – Magari ogni tanto avrò un po’ di liberta, ma l’intenzione con cui parto è quella di essere al servizio della squadra, che peraltro sarà molto forte con Damiano Caruso, Wout Poels e Pello Bilbao“. Teuns sembra quindi anticipare alcune delle scelte definitive della Bahrain-McLaren, che finora ha fornito, per quel che riguarda il Tour de France, solo una larga preselezione di corridori.

Teuns avrà comunque le sue occasioni stagionali, visto che per la squadra sarà uno dei punti di riferimento delle classiche: correrà infatti la Strade Bianche, la Milano-Sanremo, la Freccia Vallone, la Liegi-Bastogne-Liegi, la Freccia del Brabante e l’Amstel Gold Race, oltre al Giro del Delfinato e, in caso di convocazione, al Mondiale di Aigle-Martigny. “So che la vittoria al Tour dell’anno scorso è stata una svolta nella mia carriera. Il mio peso nella squadra è aumentato enormemente e anche con i tifosi qualcosa è cambiato: mi riconoscono più spesso. Anche le persone che normalmente non seguono il ciclismo, guardano il Tour de France”.

Il belga guarda anche al futuro, visto che ha il contratto in scadenza: “Restare alla Bahrain-McLaren è la mia prima opzione – le parole di Teuns – Qui sto molto bene. Ma se non troviamo l’accordo, avrò la possibilità di scegliere fra altre soluzioni. Non faccio nomi, ma posso dire che c’è interesse nei miei confronti”.

Il blocco dovuto al Covid-19 ha lasciato diverse cose nel bagaglio di vita di Teuns: “All’inizio ho avuto difficoltà a motivarmi per restare in forma, ma poi mi sono goduto le lunghe uscite che sono riuscito a fare. Ho scoperto molte nuove strade. Poi, ho dato una mano a un amico in un’azienda agricola. Mi piace guidare il trattore: arare, preparare i campi, irrigare e così via… L’ideale per schiarirsi le idee”. Il belga, inoltre, nel 2020 avrebbe dovuto… sposarsi: “Ma vorremmo che fosse una vera festa, cosa che non potrebbe essere se tutti devono rimanere a un metro e mezzo di distanza l’uno dell’altra. Può essere che andremo al 2021”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.