Vuelta a España 2021, Fabio Jakobsen: “Non sono mai sicuro di vincere ma ci provo sempre”

Non avrebbe potuto festeggiare meglio il suo compleanno Fabio Jakobsen. Il velocista della Deceuninck – QuickStep, che proprio oggi compie 25 anni, si è regalato il terzo successo in questa Vuelta a España 2021 con una volata maestosa sul traguardo della sedicesima tappa. Nulla ha potuto fare il giovane Jordi Meeus, primo a lanciare lo sprint, nè l’azzurro Matteo Trentin, che ha conquistato l’ennesimo piazzamento di questa Vuelta. Il corridore neerlandese, che anche oggi ha potuto contare su un perfetto lavoro di squadra, inoltre, con questo successo è sempre più leader della classifica della Maglia Verde.

“Un compleanno è sempre un bel giorno, ma sono felicissimo di questa vittoria. Questo è il Wolfpack. Ero rimasto indietro sulla salita. I ragazzi mi hanno aspettato, mi hanno riportato in gruppo e ho vinto la gara. Tutto è grazie a loro. Tutto quello che dovevo fare era una corsa breve e veloce, oggi hanno fatto loro tutto il resto. Non sono mai sicuro di vincere, ma ci provo sempre perché se non ci provi, non vinci mai. Sono molto felice e vorrei anche cogliere questo momento, con la mia terza vittoria, per ringraziare tre persone che sono state davvero importanti per la mia guarigione: il professor Meijer dell’ospedale di Nijmegen, Yvan Van Mol, il mio medico di squadra, e Cor van Wanrooij, il mio osteopata durante il mio recupero. Quindi vorrei ringraziare loro tre, li amo tutti”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.