© Sirotti

Vuelta a España 2020, Mattia Cattaneo: “Sapevo di non essere male nelle cronometro, spero di chiudere nella top 20”

Mattia Cattaneo sopra le aspettative nella cronometro individuale della Vuelta a España 2020. Il corridore della Deceuninck-Quick-Step non partiva certo tra i favoriti della tappa di ieri, nella quale ha concluso con un’ottima sesta posizione, ad appena 46″ dal vincitore di giornata Primoz Roglic (Jumbo-Visma). Una prestazione di spessore, considerando che finora l’ex corridore della Androni non aveva mai corso una cronometro con la nuova divisa. Il risultato gli ha anche permesso di salire in diciassettesima posizione in classifica generale, tenendo viva la speranza di entrare nella top 15 e rendendo sempre più realistico il pensiero di rimanere nei primi venti a fine gara.

Il classe ’90 ha condiviso le proprie sensazioni alla fine della tappa: “Sapevo di non essere male nelle cronometro di un Grand Tour e l’ho dimostrato, anche se non me l’aspettavo, dato che era la mia prima cronometro individuale dell’anno. Mi sono sentito bene tutto il giorno, sono riuscito a mantenere la velocità e la potenza. È la mia miglior cronometro di sempre e spero che mi aiuterà a finire nella top 20 in classifica generale domenica, alla fine della Vuelta“.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.