©PHOTOGOMEZSPORT2020

Vuelta a España 2020, Guillaume Martin: “Non potevo passare l’ultima tappa senza attaccare, ma ero troppo stanco per giocarmi il successo”

Ci ha provato anche ieri Guillaume Martin, nella diciassettesima tappa della Vuelta a España 2020. Lo scalatore della Cofidis è andato in fuga per la settima volta in questa edizione della corsa spagnola, ma alla fine si è dovuto accontentare del settimo posto di giornata, a più di due minuti dal vincitore David Gaudu (Groupama-FDJ), suo sesto piazzamento nella top ten di queste tre settimane. Anche se alla fine una vittoria di tappa non è arrivata, il 27enne francese potrà comunque essere soddisfatto della sua gara, dato che si porterà a casa la maglia a pois della classifica GPM, che gli permetterà di salire sul podio finale di Madrid quest’oggi.

Non potevo passare l’ultima tappa della Vuelta senza attaccare – ha dichiarato Martin dopo l’arrivo – Oggi è stata la mia settima fuga della gara. Non male, ma forse è stato un po’ troppo per essere performanti alla fine e mirare alla vittoria di tappa. Ero troppo stanco per giocarmi il successo quest’oggi (ieri, ndr)”.

“Ho cercato di seguire David Gaudu ma sono andato fuori giri. Alla fine sono felice che un francese abbia vinto la tappa. In ogni caso – ha concluso il 27enne – sono contento della mia Vuelta e della mia maglia di miglior scalatore“.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.