Giro d’Italia 2017, senatore Caleo su NIPPO e Androni: “Chiediamo al ministro dello Sport di valutare un’iniziativa di sostegno”

Non si placano le polemiche sulle WildCard per il Giro d’Italia 2017. L’esclusione della Androni – Sidermec e della NIPPO – Vini Fantini non è andata giù a molti e tante critiche sono state mosse ad RCS. Il discorso ora rischia di finire in Parlamento così come spiega il senatore Pd Massimo CaleoCittà della Spezia: “La Rcs Sport ha ufficializzato le scelte delle squadre invitate che si aggiungono a quelle già aventi diritto, per un totale di ulteriori quattro team per il Giro d’Italia. Sono state sono state invitate la Bardiani Csf (Ita) e la Wilier Triestina (Ita) e rimaste fuori le altre due. Una scelta incomprensibile che per di più è stata assunta nell’edizione del centenario della corsa rosa. A maggior ragione quest’anno gli organizzatori della Rcs sport non potevano non valorizzare la storia e la grande tradizione del ciclismo tricolore,e invitando tutti e quattro i team professionistici del nostro Paese con le caratteristiche per partecipare al Giro d’Italia. Ci aspettiamo un ripensamento e una deroga che consenta di allargare il campo dei partenti. Non si tratta di escludere nessuno, ma di consentire a tutto il ciclismo italiano di vivere la grande festa dei primi 100 anni della gloriosa corsa rosa. Nelle prossime ore porremo queste nostre valutazioni all’attenzione dei vertici della federazione ciclistica e del Coni perché si facciano anche loro interpreti positivi di questa esigenza e chiederemo al ministro dello Sport Luca Lotti, nelle forme anche più formali dell’iniziativa parlamentare, di valutare una specifica iniziativa di sostegno“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.