© ASO / Broadway

Un Anno Fa… Parigi-Nizza 2020, la Bahrain-McLaren non parte: ASO annuncia che la corsa si ferma domani!

Parigi – Nizza 2020 sempre più nell’occhio del ciclone. Unica grande prova che si sta disputando questo mese malgrado la sempre maggiore espansione del coronavirus, la Corsa del Sole è partita con non poche difficoltà visto il forfait di molte squadre (tanto da decidere di avere otto corridori per squadra e convocarne due in extremis), dovendo poi chiudere le zone di partenza e arrivo per ottemperare alle direttive del Governo. Con anche il presidente della Repubblica Emmanuel Macron che ha parlato ieri annunciando la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado ed altre misure straordinarie a partire da lunedì, ma soprattutto con tutte le nazioni che intanto prendono provvedimenti di vario genere e le numerose corse cancellate anche in Francia, la situazione in gruppo si fa sempre più difficile.

Oltre all’eventuale timore di contagio per i propri corridori e staff, le squadre temono anche di non poter riportare a casa le persone coinvolte nella corsa, quindi questa mattina alcune formazioni potrebbero non essere al via. La prima ad aver fatto l’annuncio in tale senso, poi effettivamente l’unica ad aver lasciato la corsa, è la Bahrain – McLaren, ma le voci si sono a lungo rincorse in zona di partenza, finendo poi rapidamente anche in rete, con anche altre squadre che avrebbero deciso di fermarsi questa mattina, senza presentarsi al via della quinta tappa, la prima di montagna. Secondo quanto riporta Het Nieuwsblad, ci sarebbe stata ieri sera una votazione delle squadre riguardo la possibilità di proseguire, su richiesta dell’associazione dei ciclisti. Il voto si sarebbe concluso con 11 voti a favore, mentre cinque squadre avrebbero votato per lasciare la corsa.

Dopo essere stata  sempre più insistente la voce per la quale la corsa, malgrado le rassicurazioni ieri del questore, non sarebbe arrivata a Nizza domenica, è arrivata in mattinata anche l’ufficialità da parte di ASO. Salta dunque il consueto gran finale nella nota città della Costa Azzurra, dove erano state già previste alcune misure speciali, tra i quali modifiche alle tradizionali zone di partenza e arrivo. “In accordo con le autorità, l’UCI e la città di Nizza, gli organizzatori hanno deciso che l’arrivo finale della corsa sarà domani, sabato 14 marzo, al termine della settima tappa, a Valdeblore la Colmiane – si legge nella nota – Questa decisione, presa nel quadro della rafforzata lotta contro la diffusione dell’epidemia di Coronavirus, annulla dunque l’ultima tappa che si sarebbe dovuta svolgere intorno a Nizza domenica mattina”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.