© LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Paolone / Alpozzi

Un Anno Fa…Giro d’Italia 2019, Bilbao fa il bis sul Croce d’Aune battendo Landa – Carapaz chiude 4° davanti a Nibali e ipoteca la Maglia Rosa

Pello Bilbao conquista la ventesima tappa del Giro d’Italia 2019. Sul traguardo di Croce d’Auna – Monte Avena il portacolori della Astana, già vittorioso a L’Aquila, ha regolato il drappello di otto corridori che si è giocato il successo nell’ultima frazione in linea battendo Mikel Landa (Movistar) e Giulio Ciccone (Trek-Segafredo). Ai piedi del podio di giornata la Maglia Rosa Richard Carapaz (Movistar), che ha così ipotecato la vittoria finale precedendo Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida). Perde invece 54” Primoz Roglic (Jumbo-Visma), in difficoltà davanti all’allungo di Nibali nell’ultima discesa e sfavorito nel tentativo di rimonta che stava conducendo insieme a Miguel Angel Lopez (Astana) da un contatto con un tifoso che ha fatto cadere rovinosamente sull’asfalto il colombiano, poi giunto all’arrivo con 1’49” di ritardo. Per effetto del risultato odierno Carapaz mantiene un vantaggio di 1’54” su Nibali in vista della cronometro conclusiva in programma domani a Verona, mentre sul gradino più basso del podio si issa proprio Landa, attardato di 2’53” dal compagno di squadra. Scivola al quarto posto Roglic, ora lontano 3’06”, ma che potrà approfittare della prova contro il tempo per ritrovare il posto sul podio perso oggi.

La tappa inizia già a ritmo altissimo, con Ryan Gibbons (Dimension Data), raggiunto poco dopo da Marco Haller (Katusha-Alpecin), che è il primo a tentare la fuga. Il tentativo dura però soltanto pochi chilometri, fino all’imbocco di Cima Campo. A questo punto si scatena la bagarre tra gli scalatori, con la Bahrain-Merida che controlla però attentamente la situazione insieme all’Astana. È proprio Damiano Caruso uno dei primi a rompere gli indugi, seguito da Eddie Dunbar (Team Ineos) e da un attivissimo Fausto Masnada (Androni-Sidermec). Ripresi anche questi due ci prova da solo Francisco Ventoso, ma il suo tentativo ha vita brevissima. A lanciarsi è così nuovamente la coppia Dunbar-Masnada, mentre proprio in quel frangente Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) si deve fermare per una foratura, fortunatamente senza perdere molto terreno e potendo rientrare velocemente. Anche questo tentativo viene annullato facilmente dagli inseguitori. Un nuovo tentativo di Masnada viene nuovamente neutralizzato poco dopo, ma quando si muovono Pello Bilbao (Astana) e Damiano Caruso (Bahrain-Merida) nasce una azione più decisa.

Il gruppo si allunga ulteriormente e si spezza all’inseguimento, ridotto ad appena di una ventina di unità. Inizialmente ripresi, gli attaccanti creano un nuovo margine che va sempre più aumentando. Con Caruso e Bilbao ci sono Andrey Amador (Movistar), Fausto Masnada (Androni-Sidermec), Eros Capecchi (Deceuninck-QuickStep), Tanel Kangert (Education First), Mikel Nieve (Mitchelton-Scott), Awet Gehereigzabher (Dimension Data), Eddie Dunbar (Team Ineos), Jai Hindley (Team Sunweb) e Ilnur Zakarin (Katusha-Alpecin). È proprio la presenza di quest’ultimo a provocare alcune reazioni, con Davide Formolo (Bora-hansgrohe) e Jan Polanc (UAE Team Emirates) che vogliono difendere la propria posizione dall’assalto del russo. Il distacco resta così contenuto a una ventina di secondi, permettendo a Dario Cataldo (Astana) di allungare a sua volta per rientrare in vista del GPM, dove il distacco del gruppo sale a 37 secondi dopo che Mikel Landa va a chiudere due volte sui tentativi di allungo di Koen Bouwman (Jumbo-Visma).

Il corridore neerlandese prova anche in discesa, ma viene subito ripreso. A quel punto la situazione si placa, permettendo ai fuggitivi di guadagnare terreno e ad alcuni corridori staccati di rientrare sul gruppo Maglia Rosa. Sono in molti così a fermarsi per un bisogno fisiologico, concedendo ulteriore spazio ai dodici uomini in fuga e permettendo ancora al gruppo di infoltirsi. Ai piedi del Passo Manghen, sono di conseguenza una sessantina di corridori ad arrivare con un ritardo di 3’15” dagli attaccanti, tra i quali allunga Masnada, che si prende il Traguardo Volante e prosegue nel suo slancio. In gruppo invece allunga Nicola Conci (Trek-Segafredo), mentre è velleitario il tentativo successivo di Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo) e Andrey Zeits (Astana), che si rialzano poco dopo. Il corridore trentino continua così nella sua azione, guadagnano circa un minuto sul gruppo tirato anche dalla Bora – hansgrohe. Arrivando alla parte più dura scatta anche Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), che non tarda a riportarsi sul compagno di squadra.

La situazione cambia tuttavia quando la Astana prende in mano il gruppo. Il ritmo di Ion Izagirre dà la prima frustrata, alla quale segue l’accelerazione di Andrey Zeits, con Jan Hirt a mettere in rampa di lancio Miguel Angel Lopez, andando a riprendere anche la coppia della Trek-Segafrdo. Al momento dello scatto del colombiano, in quel che resta del gruppo ci sono solamente Mikel Landa, Richard Carapaz (Movistar), Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), Primoz Roglic (Jumbo-Visma), Pavel Sivakov (Team Ineos), Bauke Mollema (Trek-Segafredo) e Rafal Majka (Bora-hansgrohe). Quando la Maglia Bianca piazza la sua accelerazione, Carapaz risponde subito, con Landa alla sua ruota. Pronti a reagire anche Nibali e Roglic, che tuttavia devono arrendersi poco dopo, con il siciliano che non riesce a seguire il ritmo e lo sloveno che resta al suo fianco. Su di loro rientra del suo ritmo Sivakov, che subito si mette a tirare, permettendo al distacco di non salire troppo.

Lopez, Landa e Carapaz rientrano sugli inseguitori proprio in vista del GPM, dove Masnada era passato in solitaria con un vantaggio di poco inferiore ai 90 secondi. Limitato il ritardo di Nibali, Roglic e Sivakov, che guadagna qualche metro sugli altri due proprio in vista dello scollinamento. Il gap di circa venti secondi viene colmato rapidamente in discesa, con il siciliano che mette in mostra le sue grandi abiltà nell’esercizio, portando con sé Roglic e un ottimo Majka, imitati poco più tardi da Sivakov e Majka. Conclusa la discesa, con Masnada che conserva appena una trentina di secondi, una prima fase di stallo, che permette il rientro anche di Hugh Carthy (Education First), viene interrotta da un nuovo scatto di Bilbao. Il basco si riporta velocemente sulla testa della corsa, con Caruso che prova a sua volta l’allungo, seguito da Mikel Landa. Ne esce una fase molto confusa, con scatti e controscatti anche tra i big in prima persona. Un grande dispendio di energie e un caso tattico che si risolve dopo una decina di minuti, quando è Nibali a chiudere sugli attacchi, francobollato da Carapaz.

A quel punto è Nieve ad andarsene, inseguito dal solo Bilbao. In assenza di altre reazioni, su di loro si riportano anche Dunbar, Gehereigzabher e Kangert, con il quintetto che guadagna rapidamente terreno su un gruppo Maglia Rosa sul quale rientrano numerosi corridori, fra i quali anche Simon Yates (Mitchelton-Scott), Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida), Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ). Sono proprio questi ultimi due a rilanciare subito l’azione, lanciandosi all’inseguimento assieme a Capecchi. Questo terzetto riesce a sua volta ad allungare sul gruppo, tirato nuovamente dalla Movistar che ritrova da dietro altri elementi. Nel falsopiano che porta al Passo Rolle la situazione non cambia, con gli attaccanti che iniziano le prime rampe della salita con un vantaggio di 1’20” sugli inseguitori e di 2’10” sul gruppo Maglia Rosa, composto da meno di trenta corridori.

Con la formazione spagnola a controllare senza forzare, la più lunga salita del giorno scorre placidamente, con un ritmo costante degli attaccanti, sui quali si riportano rapidamente Ciccone e Madouas, mentre Capecchi sale con più parsimonia, rientrando a cinque chilometri dal GPM. In quel momento il distacco del gruppo è di 3’10” e la situazione resta sostanzialmente invariata fino allo scollinamento, dove il vantaggio degli attaccanti è di 2’38”. Nella discesa il gruppo se la prende nuovamente con calma, concedendo di nuovo un margine sino a 3’45”, ma in vista della Croce d’Aune il ritmo sale notevolmente, arrivando così ai piedi della penultima salita, a 22 chilometri dalla conclusione, con un ritardo inferiore ai due minuti.

Non appena la strada sale riprende la bagarre, con Ciccone, Bilbao, Kangert e Nieve che infiammano la corsa con scatti continui al comando. Capecchi perde così subito contatto, con Madouas che riesce a soprendere gli avversarsi a 16 chilometri dalla conclusione, lanciandosi da solo al comando, quando il gruppo si trova a 1’45”. Il giovane francese arriva al tratto più ripida della salita con un vantaggio di 25 secondi sui suoi inseguitori, che fanno fatica ad organizzarsi. In gruppo è invece Lopez a provare l’allungo, ma questa volta il colombiano non riesce a fare la differenza. Neanche il suo secondo allungo si rivela efficace, con i migliori che restano sostanzialmente tutti assieme, almeno sino a quando non è Landa a piazzare una accelerazione più decisa. Nibali non reagisce allo scatto dello spagnolo, con Roglic che si porta così davanti a tirare, ma il ritmo non è altissimo e in gruppo si resta tutti assieme. La situazione cambia quando al comando si porta Domenico Pozzovivo, la cui trenata permette al gruppo Maglia Rosa di scollinare con 14” su Landa.

Nel breve tratto in discesa cade Majka, mentre Nibali forza l’andatura riuscendo a riportarsi sul basco e portandosi a ruota il solo Carapaz, mentre Roglic e Lopez perdono una manciata di secondi. Il tentativo di recupero dello sloveno naufraga definitivamente quando un tifoso fa rovinare a terra il colombiano (che reagisce rifilandogli qualche schiaffo), facendo così perdere preziosi secondi alla Maglia Bianca e mortificando la rimonta dello sloveno che continua ad accumulare secondi di ritardo. Davanti, intanto, un Nibali tornato in grande spolvero continua a scandire il ritmo portandosi a ruota la coppia della Movistar e completando la rimonta sulla testa della corsa a 3500 metri dall’arrivo. Al comando si forma un drappello composto allora da Nibali, Carapaz, Landa, Nieve, Bilbao, Ciccone, Kangert e Madouas, mentre Nieve viene segnalato con un ritardo di 40” al cartello dei tre chilometri all’arrivo.

Lo sloveno è chiamato a fare una cronoscalata, con Majka, Mollema e Pozzovivo che non gli danno cambi. In testa un mai domo Nibali ci riprova a 1800 metri dal traguardo, ma il suo allungo trova l’immediata risposta della Maglia Rosa che riporta sotto anche gli altri sei componenti del drappello che si gioca il successo di tappa. Sono proprio otto atleti a presentarsi sotto il triangolo rosso dell’ultimo chilometro, con Carapaz che si mette al completo servizio di Landa che apre il gas a 350 metri dall’arrivo. Il basco riesce a scrollarsi tutti di dosso ad eccezione del connazionale Bilbao, che lo affianca e lo supera all’ultima curva involandosi così verso la seconda vittoria personale in questa Corsa Rosa e alla nona tra i professionisti.

Ordine d’Arrivo Ventesima Tappa Giro d’Italia 2019

CORRIDORE TEAM DISTACCO
1 BILBAO L. DE ARMENTIA Pello ASTANA PRO TEAM 5h 46’ 02”
2 LANDA MEANA Mikel MOVISTAR TEAM 0’ 00”
3 CICCONE Giulio TREK – SEGAFREDO 0’ 02”
4 CARAPAZ Richard MOVISTAR TEAM 0’ 04”
5 NIBALI Vincenzo BAHRAIN – MERIDA 0’ 04”
6 KANGERT Tanel EF EDUCATION FIRST 0’ 15”
7 NIEVE ITURRALDE Mikel MITCHELTON – SCOTT 0’ 15”
8 MADOUAS Valentin GROUPAMA – FDJ 0’ 25”
9 MAJKA Rafal BORA – HANSGROHE 0’ 44”
10 POZZOVIVO Domenico BAHRAIN – MERIDA 0’ 44”
11 SIVAKOV Pavel TEAM INEOS 0’ 48”
12 YATES Simon Philip MITCHELTON – SCOTT 0’ 48”
13 MOLLEMA Bauke TREK – SEGAFREDO 0’ 48”
14 ROGLIC Primoz TEAM JUMBO – VISMA 0’ 54”
15 CARTHY Hugh John EF EDUCATION FIRST 01’ 10”
16 HAMILTON Lucas MITCHELTON – SCOTT 01’ 19”
17 GEHEREIGZABHER WERKILUL Ama TEAM DIMENSION DATA 01’ 19”
18 LOPEZ Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 01’ 49”
19 DUNBAR Edward TEAM INEOS 01’ 59”
20 ZAKARIN Ilnur TEAM KATUSHA ALPECIN 02’ 18”
21 DOMBROWSKI Joseph Lloyd EF EDUCATION FIRST 03’ 25”
22 HIRT Jan ASTANA PRO TEAM 05’ 16”
23 HENAO GOMEZ Sebastian TEAM INEOS 05’ 40”
24 HINDLEY Jai TEAM SUNWEB 06’ 04”
25 CARUSO Damiano BAHRAIN – MERIDA 06’ 04”
26 CONCI Nicola TREK – SEGAFREDO 06’ 20”
27 BROWN Nathan EF EDUCATION FIRST 06’ 31”
28 MASNADA Fausto ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 09’ 32”
29 PEDRERO Antonio MOVISTAR TEAM 11’ 36”
30 DE LA PARTE Victor CCC TEAM 12’ 48”
31 VUILLERMOZ Alexis AG2R LA MONDIALE 12’ 48”
32 DUPONT Hubert AG2R LA MONDIALE 12’ 50”
33 FORMOLO Davide BORA – HANSGROHE 12’ 50”
34 POLANC Jan UAE TEAM EMIRATES 12’ 50”
35 ZEITS Andrey ASTANA PRO TEAM 12’ 50”
36 BIDARD Francois AG2R LA MONDIALE 12’ 58”
37 FLOREZ LOPEZ Miguel ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 13’ 05”
38 WARBASSE Lawrence AG2R LA MONDIALE 13’ 05”
39 HAMILTON Christopher TEAM SUNWEB 13’ 05”
40 CATALDO Dario ASTANA PRO TEAM 13’ 25”
41 CAPECCHI Eros DECEUNINCK – QUICK-STEP 13’ 25”
42 O’CONNOR Ben TEAM DIMENSION DATA 13’ 33”
43 IZAGUIRRE INSAUSTI Ion ASTANA PRO TEAM 13’ 33”
44 CATTANEO Mattia ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 13’ 56”
45 MC CARTHY Jay BORA – HANSGROHE 13’ 56”
46 ULISSI Diego UAE TEAM EMIRATES 14’ 57”
47 BOUWMAN Koen TEAM JUMBO – VISMA 15’ 35”
48 BATTAGLIN Enrico TEAM KATUSHA ALPECIN 15’ 55”
49 SENNI Manuel BARDIANI CSF 16’ 37”
50 NARVAEZ Jhonnatan TEAM INEOS 17’ 39”
51 MARTENS Paul TEAM JUMBO – VISMA 18’ 51”
52 DE GENDT Thomas LOTTO SOUDAL 21’ 49”
53 AMADOR Andrey MOVISTAR TEAM 23’ 40”
54 ROJAS Jose’ MOVISTAR TEAM 24’ 20”
55 GASTAUER Ben AG2R LA MONDIALE 24’ 38”
56 JUNGELS Bob DECEUNINCK – QUICK-STEP 24’ 38”
57 NIBALI Antonio BAHRAIN – MERIDA 24’ 38”
58 BRAMBILLA Gianluca TREK – SEGAFREDO 24’ 38”
59 KUSS Sepp TEAM JUMBO – VISMA 24’ 38”
60 CHAVES Esteban MITCHELTON – SCOTT 24’ 38”
61 CARRETERO Hector MOVISTAR TEAM 28’ 21”
62 SERRY Pieter DECEUNINCK – QUICK-STEP 32’ 03”
63 ANTUNES Amaro CCC TEAM 32’ 07”
64 BENEDETTI Cesare BORA – HANSGROHE 32’ 07”
65 BAUER Jack MITCHELTON – SCOTT 32’ 07”
66 DURBRIDGE Luke MITCHELTON – SCOTT 32’ 07”
67 PUCCIO Salvatore TEAM INEOS 32’ 07”
68 BAKELANTS Jan TEAM SUNWEB 32’ 07”
69 SOSA Ivan Ramiro TEAM INEOS 32’ 07”
70 PLAZA Ruben ISRAEL CYCLING ACADEMY 32’ 07”
71 CARBONI Giovanni BARDIANI CSF 32’ 15”
72 SABATINI Fabio DECEUNINCK – QUICK-STEP 38’ 04”
73 AGNOLI Valerio BAHRAIN – MERIDA 38’ 04”
74 VENTOSO Francisco CCC TEAM 38’ 04”
75 GAVAZZI Francesco ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 38’ 04”
76 BOLE Grega BAHRAIN – MERIDA 38’ 04”
77 OWSIAN Lukasz CCC TEAM 38’ 04”
78 HONORE’ Mikkel Frolich DECEUNINCK – QUICK-STEP 38’ 04”
79 SBARAGLI Kristian ISRAEL CYCLING ACADEMY 38’ 04”
80 HOLLENSTEIN Reto TEAM KATUSHA ALPECIN 38’ 04”
81 FRAPPORTI Marco ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 38’ 04”
82 BOIVIN Guillaume ISRAEL CYCLING ACADEMY 38’ 04”
83 NEILANDS Krists ISRAEL CYCLING ACADEMY 38’ 04”
84 COVILI Luca BARDIANI CSF 38’ 04”
85 PETERS Nans AG2R LA MONDIALE 38’ 04”
86 GRADEK Kamil CCC TEAM 38’ 04”
87 KNEES Christian TEAM INEOS 38’ 04”
88 WYSS Danilo TEAM DIMENSION DATA 38’ 04”
89 BIERMANS Jenthe TEAM KATUSHA ALPECIN 38’ 04”
90 LUDVIGSSON Tobias GROUPAMA – FDJ 38’ 04”
91 VAN DER SANDE Tosh LOTTO SOUDAL 38’ 04”
92 VAN EMDEN Jos TEAM JUMBO – VISMA 38’ 04”
93 MONTAGUTI Matteo ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 38’ 08”
94 MAS BONET Luis MOVISTAR TEAM 38’ 08”
95 JUUL JENSEN Christopher MITCHELTON – SCOTT 38’ 08”
96 SANTAROMITA Ivan NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 38’ 08”
97 ROTA Lorenzo BARDIANI CSF 38’ 08”
98 TOLHOEK Antwan TEAM JUMBO – VISMA 38’ 08”
99 VILLELLA Davide ASTANA PRO TEAM 38’ 08”
100 CANOLA Marco NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 38’ 08”
101 LOBATO DEL VALLE Juan Jose NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 38’ 14”
102 BOARO Manuele ASTANA PRO TEAM 38’ 36”
103 CAMPENAERTS Victor LOTTO SOUDAL 40’ 16”
104 HANSEN Adam James LOTTO SOUDAL 40’ 16”
105 GASPAROTTO Enrico TEAM DIMENSION DATA 40’ 46”
106 IRIZAR ARAMBURU Markel TREK – SEGAFREDO 40’ 46”
107 DAVIES Scott TEAM DIMENSION DATA 40’ 46”
108 BELLETTI Manuel ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 40’ 46”
109 GIBBONS Ryan TEAM DIMENSION DATA 40’ 46”
110 SUTTERLIN Jasha MOVISTAR TEAM 40’ 46”
111 MARCATO Marco UAE TEAM EMIRATES 40’ 46”
112 SIMION Paolo BARDIANI CSF 40’ 46”
113 CIMA Damiano NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 40’ 46”
114 ANDEMESKEL Awet ISRAEL CYCLING ACADEMY 40’ 46”
115 MAESTRI Mirco BARDIANI CSF 40’ 46”
116 CAICEDO Jonathan EF EDUCATION FIRST 40’ 46”
117 DENZ Nico AG2R LA MONDIALE 40’ 46”
118 GAROSIO Andrea BAHRAIN – MERIDA 40’ 46”
119 SINKELDAM Ramon GROUPAMA – FDJ 40’ 46”
120 DEMARE Arnaud GROUPAMA – FDJ 40’ 46”
121 NIV Guy ISRAEL CYCLING ACADEMY 40’ 46”
122 BOHLI Tom UAE TEAM EMIRATES 40’ 46”
123 HAGA Chad TEAM SUNWEB 40’ 46”
124 SCOTSON Miles GROUPAMA – FDJ 40’ 46”
125 CLARKE William TREK – SEGAFREDO 40’ 46”
126 CERNY’ Josef CCC TEAM 40’ 46”
127 LE GAC Olivier GROUPAMA – FDJ 40’ 46”
128 VENDRAME Andrea ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 40’ 46”
129 LEEZER Thomas TEAM JUMBO – VISMA 40’ 46”
130 CIMOLAI Davide ISRAEL CYCLING ACADEMY 40’ 46”
131 DUNNE Conor ISRAEL CYCLING ACADEMY 40’ 55”
132 CONSONNI Simone UAE TEAM EMIRATES 41’ 02”
133 ACKERMANN Pascal BORA – HANSGROHE 42’ 21”
134 POLJANSKI Pawel BORA – HANSGROHE 42’ 21”
135 SELIG Rudiger BORA – HANSGROHE 42’ 21”
136 SCHWARZMANN Michael BORA – HANSGROHE 42’ 21”
137 GOGL Michael TREK – SEGAFREDO 42’ 23”
138 HATSUYAMA Sho NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 42’ 25”
139 BENNETT Sean EF EDUCATION FIRST 42’ 37”
140 STRAKHOV Dmitrii TEAM KATUSHA ALPECIN 42’ 42”
141 GUARNIERI Jacopo GROUPAMA – FDJ 43’ 31”
142 HALLER Marco TEAM KATUSHA ALPECIN 43’ 31”

Classifica Generale

CORRIDORE TEAM DISTACCO
1 CARAPAZ Richard MOVISTAR TEAM 89h 38’ 28”
2 NIBALI Vincenzo BAHRAIN – MERIDA 01’ 54”
3 LANDA MEANA Mikel MOVISTAR TEAM 02’ 53”
4 ROGLIC Primoz TEAM JUMBO – VISMA 03’ 16”
5 MOLLEMA Bauke TREK – SEGAFREDO 05’ 51”
6 LOPEZ Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 07’ 18”
7 MAJKA Rafal BORA – HANSGROHE 07’ 28”
8 YATES Simon Philip MITCHELTON – SCOTT 08’ 01”
9 SIVAKOV Pavel TEAM INEOS 09’ 11”
10 ZAKARIN Ilnur TEAM KATUSHA ALPECIN 12’ 50”
11 CARTHY Hugh John EF EDUCATION FIRST 15’ 57”
12 DOMBROWSKI Joseph Lloyd EF EDUCATION FIRST 20’ 12”
13 MADOUAS Valentin GROUPAMA – FDJ 21’ 13”
14 FORMOLO Davide BORA – HANSGROHE 22’ 52”
15 POLANC Jan UAE TEAM EMIRATES 23’ 13”
16 CICCONE Giulio TREK – SEGAFREDO 26’ 20”
17 NIEVE ITURRALDE Mikel MITCHELTON – SCOTT 27’ 22”
18 KANGERT Tanel EF EDUCATION FIRST 30’ 00”
19 POZZOVIVO Domenico BAHRAIN – MERIDA 33’ 22”
20 MASNADA Fausto ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 34’ 18”
21 DUNBAR Edward TEAM INEOS 39’ 18”
22 DE LA PARTE Victor CCC TEAM 39’ 56”
23 CARUSO Damiano BAHRAIN – MERIDA 50’ 09”
24 HENAO GOMEZ Sebastian TEAM INEOS 57’ 35”
25 HIRT Jan ASTANA PRO TEAM 1h 04’ 18”
26 HAMILTON Lucas MITCHELTON – SCOTT 1h 04’ 33”
27 ZEITS Andrey ASTANA PRO TEAM 1h 05’ 10”
28 CATTANEO Mattia ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 1h 10’ 03”
29 VUILLERMOZ Alexis AG2R LA MONDIALE 1h 11’ 47”
30 BIDARD Francois AG2R LA MONDIALE 1h 15’ 44”
31 O’CONNOR Ben TEAM DIMENSION DATA 1h 17’ 39”
32 BILBAO L. DE ARMENTIA Pello ASTANA PRO TEAM 1h 18’ 36”
33 JUNGELS Bob DECEUNINCK – QUICK-STEP 1h 23’ 25”
34 HAMILTON Christopher TEAM SUNWEB 1h 23’ 31”
35 HINDLEY Jai TEAM SUNWEB 1h 28’ 03”
36 IZAGUIRRE INSAUSTI Ion ASTANA PRO TEAM 1h 28’ 10”
37 CAPECCHI Eros DECEUNINCK – QUICK-STEP 1h 31’ 26”
38 CHAVES Esteban MITCHELTON – SCOTT 1h 31’ 53”
39 SERRY Pieter DECEUNINCK – QUICK-STEP 1h 32’ 16”
40 AMADOR Andrey MOVISTAR TEAM 1h 33’ 19”
41 BOUWMAN Koen TEAM JUMBO – VISMA 1h 36’ 49”
42 ULISSI Diego UAE TEAM EMIRATES 1h 38’ 40”
43 BAKELANTS Jan TEAM SUNWEB 1h 49’ 04”
44 SOSA Ivan Ramiro TEAM INEOS 1h 51’ 24”
45 PEDRERO Antonio MOVISTAR TEAM 1h 53’ 57”
46 GEHEREIGZABHER WERKILUL Ama TEAM DIMENSION DATA 1h 54’ 08”
47 DUPONT Hubert AG2R LA MONDIALE 1h 55’ 35”
48 CATALDO Dario ASTANA PRO TEAM 1h 57’ 53”
49 BRAMBILLA Gianluca TREK – SEGAFREDO 1h 58’ 03”
50 ROJAS Jose’ MOVISTAR TEAM 2h 02’ 10”
51 WARBASSE Lawrence AG2R LA MONDIALE 2h 06’ 13”
52 MONTAGUTI Matteo ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 2h 06’ 27”
53 DE GENDT Thomas LOTTO SOUDAL 2h 07’ 32”
54 ANTUNES Amaro CCC TEAM 2h 09’ 53”
55 VENDRAME Andrea ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 2h 11’ 52”
56 KUSS Sepp TEAM JUMBO – VISMA 2h 13’ 36”
57 CARBONI Giovanni BARDIANI CSF 2h 17’ 52”
58 SENNI Manuel BARDIANI CSF 2h 18’ 22”
59 GAVAZZI Francesco ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 2h 22’ 31”
60 VILLELLA Davide ASTANA PRO TEAM 2h 26’ 06”
61 PETERS Nans AG2R LA MONDIALE 2h 30’ 35”
62 MC CARTHY Jay BORA – HANSGROHE 2h 40’ 07”
63 VAN DER SANDE Tosh LOTTO SOUDAL 2h 40’ 20”
64 CONCI Nicola TREK – SEGAFREDO 2h 40’ 23”
65 TOLHOEK Antwan TEAM JUMBO – VISMA 2h 41’ 34”
66 BATTAGLIN Enrico TEAM KATUSHA ALPECIN 2h 42’ 43”
67 BROWN Nathan EF EDUCATION FIRST 2h 42’ 47”
68 HANSEN Adam James LOTTO SOUDAL 2h 44’ 54”
69 GASPAROTTO Enrico TEAM DIMENSION DATA 2h 49’ 25”
70 JUUL JENSEN Christopher MITCHELTON – SCOTT 2h 50’ 06”
71 PLAZA Ruben ISRAEL CYCLING ACADEMY 2h 54’ 48”
72 FLOREZ LOPEZ Miguel ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 2h 54’ 50”
73 OWSIAN Lukasz CCC TEAM 2h 59’ 21”
74 MARTENS Paul TEAM JUMBO – VISMA 3h 01’ 17”
75 BENEDETTI Cesare BORA – HANSGROHE 3h 01’ 42”
76 NIBALI Antonio BAHRAIN – MERIDA 3h 02’ 21”
77 SBARAGLI Kristian ISRAEL CYCLING ACADEMY 3h 04’ 45”
78 NARVAEZ Jhonnatan TEAM INEOS 3h 08’ 35”
79 GASTAUER Ben AG2R LA MONDIALE 3h 08’ 35”
80 DURBRIDGE Luke MITCHELTON – SCOTT 3h 10’ 09”
81 FRAPPORTI Marco ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 3h 12’ 39”
82 LUDVIGSSON Tobias GROUPAMA – FDJ 3h 16’ 58”
83 WYSS Danilo TEAM DIMENSION DATA 3h 17’ 07”
84 COVILI Luca BARDIANI CSF 3h 19’ 11”
85 ROTA Lorenzo BARDIANI CSF 3h 23’ 08”
86 PUCCIO Salvatore TEAM INEOS 3h 24’ 21”
87 VENTOSO Francisco CCC TEAM 3h 27’ 56”
88 CARRETERO Hector MOVISTAR TEAM 3h 32’ 14”
89 POLJANSKI Pawel BORA – HANSGROHE 3h 34’ 19”
90 BOARO Manuele ASTANA PRO TEAM 3h 35’ 04”
91 GIBBONS Ryan TEAM DIMENSION DATA 3h 38’ 25”
92 SABATINI Fabio DECEUNINCK – QUICK-STEP 3h 43’ 24”
93 AGNOLI Valerio BAHRAIN – MERIDA 3h 51’ 25”
94 HOLLENSTEIN Reto TEAM KATUSHA ALPECIN 3h 52’ 24”
95 BAUER Jack MITCHELTON – SCOTT 3h 53’ 30”
96 KNEES Christian TEAM INEOS 3h 53’ 31”
97 GOGL Michael TREK – SEGAFREDO 3h 58’ 21”
98 GAROSIO Andrea BAHRAIN – MERIDA 3h 58’ 39”
99 MARCATO Marco UAE TEAM EMIRATES 4h 05’ 41”
100 NEILANDS Krists ISRAEL CYCLING ACADEMY 4h 06’ 21”
101 SANTAROMITA Ivan NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 4h 06’ 55”
102 HONORE’ Mikkel Frolich DECEUNINCK – QUICK-STEP 4h 07’ 33”
103 MAESTRI Mirco BARDIANI CSF 4h 10’ 35”
104 VAN EMDEN Jos TEAM JUMBO – VISMA 4h 14’ 04”
105 HAGA Chad TEAM SUNWEB 4h 14’ 58”
106 BENNETT Sean EF EDUCATION FIRST 4h 16’ 33”
107 CANOLA Marco NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 4h 17’ 20”
108 CAICEDO Jonathan EF EDUCATION FIRST 4h 17’ 22”
109 BELLETTI Manuel ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC 4h 18’ 35”
110 BOLE Grega BAHRAIN – MERIDA 4h 20’ 57”
111 LE GAC Olivier GROUPAMA – FDJ 4h 25’ 24”
112 CAMPENAERTS Victor LOTTO SOUDAL 4h 26’ 11”
113 NIV Guy ISRAEL CYCLING ACADEMY 4h 26’ 50”
114 SCHWARZMANN Michael BORA – HANSGROHE 4h 28’ 56”
115 HALLER Marco TEAM KATUSHA ALPECIN 4h 30’ 48”
116 CERNY’ Josef CCC TEAM 4h 32’ 49”
117 BIERMANS Jenthe TEAM KATUSHA ALPECIN 4h 34’ 12”
118 DAVIES Scott TEAM DIMENSION DATA 4h 44’ 34”
119 LEEZER Thomas TEAM JUMBO – VISMA 4h 49’ 02”
120 SUTTERLIN Jasha MOVISTAR TEAM 4h 53’ 17”
121 ACKERMANN Pascal BORA – HANSGROHE 4h 54’ 58”
122 STRAKHOV Dmitrii TEAM KATUSHA ALPECIN 4h 55’ 32”
123 BOIVIN Guillaume ISRAEL CYCLING ACADEMY 4h 56’ 39”
124 DENZ Nico AG2R LA MONDIALE 4h 56’ 57”
125 DEMARE Arnaud GROUPAMA – FDJ 4h 57’ 01”
126 MAS BONET Luis MOVISTAR TEAM 5h 0’ 47”
127 SELIG Rudiger BORA – HANSGROHE 5h 01’ 27”
128 ANDEMESKEL Awet ISRAEL CYCLING ACADEMY 5h 04’ 11”
129 GRADEK Kamil CCC TEAM 5h 07’ 18”
130 CIMOLAI Davide ISRAEL CYCLING ACADEMY 5h 07’ 43”
131 CONSONNI Simone UAE TEAM EMIRATES 5h 08’ 09”
132 GUARNIERI Jacopo GROUPAMA – FDJ 5h 14’ 22”
133 SINKELDAM Ramon GROUPAMA – FDJ 5h 19’ 49”
134 LOBATO DEL VALLE Juan Jose NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 5h 24’ 09”
135 DUNNE Conor ISRAEL CYCLING ACADEMY 5h 24’ 57”
136 IRIZAR ARAMBURU Markel TREK – SEGAFREDO 5h 27’ 22”
137 CIMA Damiano NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 5h 27’ 23”
138 SCOTSON Miles GROUPAMA – FDJ 5h 33’ 42”
139 SIMION Paolo BARDIANI CSF 5h 33’ 44”
140 BOHLI Tom UAE TEAM EMIRATES 5h 35’ 28”
141 CLARKE William TREK – SEGAFREDO 5h 59’ 28”
142 HATSUYAMA Sho NIPPO – VINI FANTINI – FAIZANE’ 6h 03’ 31”
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.