Tour de France 2022, Nairo Quintana: “L’anno prossimo tornerò a lottare per il podio. L’aria condizionata mi ha creato problemi respiratori”

Nairo Quintana è soddisfatto del suo risultato al Tour de France 2022. Pur perdendo una posizione nella crono vinta da Wout Van Aert, il portacolori dell’Arkéa-Samsic chiuderà in sesta posizione questa Grande Boucle. Il colombiano si è detto contentissimo di chiudere in top 10 il Tour più veloce della storia, un risultato che gli permette anche di confermare la statistica che lo ha visto chiudere tra i primi 10 tutte le corse disputate in questa stagione. Infine, il classe ’90 ha spiegato di aver avuto problemi respiratori per via del cambio di temperatura causato dall’aria condizionata dell’hotel di Foix e ha promesso di tornare l’anno prossimo per provare a salire sul podio.

Sarò nei primi 10 del Tour più veloce della storia – ha esordito –  Un risultato molto positivo, sono soddisfatto. Erano anni che non ci andavo così vicino, così vicino al podio, quest’anno ho potuto farlo. Ho avuto problemi respiratori a causa dell’aria condizionata nell’hotel di Foix. Mi sento ringiovanito. Non ho gregari come le altre squadre, la metà dei compagni debuttavano al Tour e molti altri erano al secondo, ma stiamo imparando. Ora farò una buona Vuelta e l’anno prossimo tornerò a lottare per il podio“.

Il risultato ripaga la fiducia che il team, con il quale verosimilmente rinnoverà il contratto in scadenza a fine stagione, ha riposto in lui: “Il rinnovo? Stiamo trattando. È una squadra che mi ha aiutato, ci siamo trovati bene. I primi anni tra covid e infortuni sono stati difficili, è stata dura adattarsi. Però ora arrivano i risultati e siamo tutti contenti. In tutte le corse che ho fatto ho chiuso nei primi dieci. Abbiamo fatto cose buone, ora arriveranno rinforzi e credo che continuerò qui”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button