© ASO / Pauline Ballet

Tour de France 2020, Adam Yates perde la maglia gialla: “Bello finché è durato, possiamo essere orgogliosi. Ora caccia alle vittorie di tappa”

Finisce qui il sogno giallo di Adam Yates al Tour de France 2020. Dopo aver strappato la maglia a Julian Alaphilippe, a seguito di una penalizzazione per il francese della Deceuninck-QuickStep, il portacolori della Mitchelton-Scott ha dovuto oggi cedere il simbolo del primato a Primoz Roglic, al termine della tappa conquistata da Tadej Pogacar. Al termine della frazione odierna, il britannico si è detto comunque orgoglioso di aver potuto indossare la maglia gialla di leader per alcuni giorni e adesso ha messo già il mirino su alcune tappe della terza settimana per cercare anche un successo parziale.

“La fuga non è andata fino alla salita e io ho fatto del mio meglio – si è giustificato Yates – Sapevo di non essere al 100% e ho dato tutto per restare agganciato. Penso che possiamo essere fieri di quello che abbiamo fatto. Ora sfruttiamo il giorno di riposo e poi andremo a caccia di vittorie di tappa. Per me è stato un onore correre in giallo, è stato bello finché è durato. I prossimi giorni sono tappe piatte, ma potrebbero esserci ventagli e perdere terreno potrebbe essere facile, quindi vedremo quello che accadrà. Ho detto sin dall’inizio che nell’ultima settimana ci sono tappe piuttosto adatte a me, vedremo cosa potremo fare”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.