Tour de France 2019, Presentazione Percorso e Favoriti Seconda Tappa: Bruxelles – Bruxelles (Cronosquadre)

Seconda tappa e primi prevedibili assestamenti alla classifica generale del Tour de France 2019. La Grande Boucle resta a Bruxelles dove, dopo essersi consegnata alle ruote veloci, ospita una delle prove più temute dagli scalatori puri: la cronometro a squadre. Il tracciato misura in tutto 27,6 chilometri, con partenza dal Palazzo Reale e arrivo sotto l’Atomium, il monumento alla scienza e all’uso dell’atomo collocato nel parco Heysel e costruito in occasione dell’Expo del 1958, proprio lo stesso anno in cui il Tour partì dalla capitale belga per l’ultima volta prima dell’edizione in corso. Nel complesso la prova si presenta come particolarmente adatta alle formazioni che annoverano nei loro ranghi gli specialisti dell’esercizio, grazie anche ai lunghi boulevard che permetteranno di mantenere elevata l’andatura.

Quattro sono tuttavia i tratti in leggera pendenza da lasciarsi alle spalle. Dopo una partenza veloce il primo verrà affrontato al chilometro 3,7, quando la strada salirà per circa 600 metri con una pendenza media del 4%. Difficoltà identica per il secondo segmento, che misura in tutto 700 metri ed è posto in vista del decimo chilometro di gara, quando i corridori si avvicineranno al primo rilievo cronometrico collocato al parco pubblico di Bois de la Cambre al chilometro 13,2. Proprio qui la strada salirà impercettibilmente per altri 300 metri al 4% e potrebbe far perdere qualche pedina alle compagini meno attrezzate.

Dal primo intertempo si procede in leggera discesa verso il secondo di Schaerbeek (Boulevard Général Wahis), inserito a 7,5 chilometri dall’arrivo e anticipato da un piccolo dente di 700 metri al 3,5% di pendenza media. Superata questa ultima “difficoltà” i corridori planeranno verso l’arrivo, con la strada che scenderà per i successivi cinque chilometri proponendo qualche saliscendi nel finale. Il rettilineo conclusivo misura 210 metri e il tempo verrà preso sul quarto corridore di ogni team a tagliare il traguardo.

ORARIO DI PARTENZA PRIMA SQUADRA: 14:30
ORARIO DI ARRIVO ULTIMA SQUADRA (PREVISTO): 16:45
DIRETTA TV:  14:00 – 16:45 Rai2 / 14:20 – 17:20 Eurosport 1
HASHTAG UFFICIALE: #TDF2019

Favoriti Seconda Tappa Tour de France 2019

Potrebbe essere il primo colpo del Team Ineos. La formazione britannica si presenta con una selezione di ottimi cronoman, con sostanzialmente otto corridori che possono tutti offrire il proprio contributo. E se pensiamo che l’anello debole è Egan Bernal, che comunque è un corridore che contro il tempo se la cava egregiamente, l’unica difficoltà potrebbe essere l’intesa e la coordinazione. Ma in assenza di queste pareggiare il tempo dei britannici, che avranno lo svantaggio di partire per per primi sarà tutt’altro che semplice.

Ovviamente, non mancano le squadre capaci di ottime prestazioni in queste prove, capaci di coniugare individualità e forza del collettivo. Non è un caso che tra le rivali più accreditate ci siano Deceuninck-QuickStep e Jumbo-Visma, formazioni abituate a fare treni per i propri velocisti, momenti in cui si richiede coordinazione e potenza, caratteristiche fondamentali anche per una crono. In entrambe le squadre ci sono poi ovviamente anche elementi di spessore che possono trascinare i compagni nei momenti più difficili, con la compagine neerlandese che avrà inoltre una Maglia Gialla da difendere, trovando in questo ulteriori motivazioni.

Tra le squadre di alta classifica potrebbe fare particolarmente bene la EF Education First, che ha una selezione molto dotata per un esercizio in cui invece tradizionalmente fa fatica. Se i meccanismi dovessero essere ben oliati, possono issarsi nelle primissime posizioni. Di grande tradizione nella specialità la Mitchelton-Scott di Adam Yates. Il britannico ha un manipolo di passistoni a trascinarlo e, restando ben coperto alla loro routa, potrebbe trovarsi a sua volta a guadagnare su molti rivali al termine di una prova in cui personalmente non brilla. Interessante sarà vedere la prova del Team Sunweb, che a sua volta ha molte individualità da poter schierare, oltre ad avere già dimostrato particolare feeling con una specialità in cui hanno conquistato l’oro iridato, ma il suo capitano Wilco Kelderman al momento è una incognita.

Trascinata da Rohan Dennis e con altri uomini capaci di fare bene, la Bahrain – Merida sarà probabilmente a sua volta nelle posizioni alte, anche se bisognerà capire come stanno corridori preziosi come Damiano Caruso e Matej Mohoric, caduti oggi. Dubbi simili per la Astana di Jakob Fuglsang, che sulla carta altrimenti ha le qualità per giocarsela con i migliori, o comunque difendersi egregiamente.

Squadre compatte sono Bora-hansgrohe, CCC, Dimension Data e Lotto Soudal, formazioni che possono ottenere un ottimo risultato puntando sulla unione e l’intesa dei propri corridori, con alcuni elementi pronti a fare da perno. Si dovranno invece affidare ad individualità importanti Katusha-Alpecin e Trek-Segafredo, che avranno trascinatori importanti, ma non necessariamente perfettamente contorniati per poter puntare al bottino pieno. Possibile comunque una buona difesa, che soprattutto per al formazione statunitense è molto importante. Discorso simile per una squadra che ha spesso alternato ottime prove a delusioni come la Groupama-FDJ.

Tra le squadre che vorranno cercare di limitare i danni dovranno pensare ovviamente anche le varie Ag2r La Mondiale, Movistar e UAE Team Emirates, mentre per le Professional l’obiettivo è perdere il meno possibile, ma senza grandi pretese.

Borsino dei favoriti Seconda Tappa Tour de France 2019

***** Team INEOS
**** Deceuninck-Quick Step, Jumbo-Visma
*** Mitchelton-Scott, Team Sunweb, EF Education First
** Bahrain-Merida, Bora-hansgrohe, Astana, CCC Team
* Katusha-Alpecin, Movistar, Lotto-Soudal, Trek-Segafredo, Groupama-FDJ

Meteo Previsto Seconda Tappa Tour de France 2019

Nuvoloso. Precipitazioni: 0%. Umidità: 40%. Vento: 20 km/h verso SE. Temperature: minima 19°, massima 21°.

Maggiori insidie Seconda Tappa Tour de France 2019

Il tracciato non presenta tratti particolarmente complicati, ma come sempre quando si utilizzano bici da cronometro sarà importante affrontare con la massima prudenza le (pur poche) curve presenti. Il vento non dovrebbe creare grandi problemi e mantenersi costante durante l’intera durata della prova, senza creare vantaggi ad alcune squadre a scapito delle altre. Come sempre sarà fondamentale dosare sforzo e uomini, anche se nel finale in leggero falsopiano a scendere potrebbe “salvarsi” anche chi dovesse aver già prodotto qualche fuori giri di troppo.

Altimetria e Planimetria Seconda Tappa Tour de France 2019

Cronotabella Seconda Tappa Tour de France 2019

LOCALITACHILOMETRIORARIO
ARRIVOPARTENZAPRIMA SQUADRAULTIMA SQUADRA
BRUSSEL BRUXELLES PALAIS ROYAL27.6014:3016:15
BRUXELLES PALAIS ROYAL27.6014:3016:15
WOLUWE-SAINT-PIERRE / SINT-PIETERS-WOLUWE23.93.714:3416:19
AUDERGHEM / OUDERGEM21.36.314:3716:22
WATERMAEL-BOITSFORT / WATERMAAL-BOSVOORDE19.6814:3916:24
BOIS DE LA CAMBRE (BRUXELLES / BRUSSEL)15.412.214:4316:28
BOIS DE LA CAMBRE14.413.214:4416:29
IXELLES / ELSENE13.214.414:4616:31
ETTERBEEK1215.614:4716:32
WOLUWE-SAINT-LAMBERT / SINT-LAMBRECHTS-WOLUWE9.61814:5016:35
SCHAERBEEK / SCHAARBEEK8.718.914:5116:36
SCHAERBEEK – BOULEVARD GÉNÉRAL WAHIS7.520.114:5216:37
LAEKEN / LAKEN (BRUXELLES / BRUSSEL) (VC-N277)4.722.914:5516:40
PARC D’OSSEGHEM1.925.714:5816:43
BRUSSEL ATOMIUM027.615:0016:45
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.