© ASO / Broadway

Tour de France 2019, Porte: “È tempo di cominciare a recuperare terreno”

I corridori stanno scaldando i motori in vista della due giorni pirenaica al Tour de France 2019. C’è chi, dall’alto della sua posizione in classifica, potrà agire di rimessa, e chi, come Richie Porte, dovrà cominciare a mettere il naso fuori dal gruppo, cercando di recuperare un po’ di secondi. Il capitano della Trek-Segafredo ha impressionato positivamente nella cronometro di Pau, chiudendo quinto a 45″ da Julian Alaphilippe e facendo registrare ottimi tempi soprattutto nella parte più impegnativa della prova.

Dopo una prima parte di stagione sempre ad inseguire, il tasmaniano sembra aver trovato la quadra al momento giusto: “È stata una giornata calda, ma mi sono sentito bene – spiega Porte – Ovviamente la caduta di un paio di giorni fa mi aveva debilitato un po’, ma nel complesso è andata bene. Abbiamo lavorato un sacco sul setup per le cronometro ed è bello ottenere un buon risultato. Adesso possiamo cominciare la vera battaglia, abbiamo perso già troppo tempo ed ora è il momento di recuperare un po’ di terreno“.

Nonostante le 30 vittorie in carriera, l’ex BMC non ha mai alzato le braccia al cielo in un Grande Giro: “È il desiderio di tutti vincere sul Tourmalet, vediamo cosa succederà. La classifica generale è più corta adesso e dopo una crono così dura non si sa mai come risponderanno le gambe, ma in squadra tutti sono vogliosi di testarsi”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.