© ASO / Ballet

Tour de France 2019, la giuria modifica il tempo massimo a causa del caldo

La giuria cambia le regole del tempo massimo per la 17ª tappa del Tour de France 2019. I commissari di corsa sembrano aver in qualche modo voluto esaudire le lamentele del gruppo per il forte caldo, soprattutto dopo le parole di Peter Sagan nei confronti dell’assocorridori. Al momento di partire, è stato dunque annunciato in doppia lingua (inglese e francese, come sempre) da RadioCorsa che il tempo di riferimento sul quale sarà calcolato il limite per fuori tempo massimo non sarà quello del vincitore, ma sul “gruppo degli uomini di classifica”.

Una definizione che lascia qualche perplessità visto che non viene definito in maniera precisa cosa potrebbe succedere nel caso non arrivassero tutti insieme. Probabilmente si conterà da quando la Maglia Gialla Julian Alaphilippe (Deceuninck-QuickStep) transiterà al traguardo, che sia prima o dopo i suoi rivali, anche se la definizione ambigua lascia qualche perplessità.

Ricordiamo che in quanto tappa di coefficiente 1, la frazione odierna, a seconda della media oraria con cui verrà completata, avrà un tempo massimo che oscilla tra il 3% e l’11%. Vista la media attuale, probabile sarà intorno all’8%. Il che significa 20-25 minuti. Considerando il forte vantaggio dei fuggitivi, i corridori staccati dal gruppo avrebbero avuto poco margine, mentre così potranno lasciarsi defilare con molte meno preoccupazioni.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.