© Sirotti

Tour de France 2018, Pasqualon: “Mi sono mancate le gambe negli ultimi 500 metri”

Terzo piazzamento nella top ten per Andrea Pasqualon al Tour de France 2018. Dopo l’ottavo posto ottenuto a La Roche-sur-Yon domenica e il sesto di ieri a Sarzeau, il portacolori della Wanty-Groupe Gobert ha tenuto duro anche sullo strappo che portava verso Quimper, pur senza riuscire ad inserirsi nelle posizioni di vertice in vista di uno sprint a ranghi ridotti che ha portato Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) a regolare Sonny Colbrelli (Bahrain Merida) e ad ottenere così il secondo successo in questa edizione e il decimo assoluto in carriera sulle strade della Grande Boucle. Per il 30enne di Bassano del Grappa è maturato invece un nono posto che lo conferma sui livelli dei migliori anche sui tracciati mossi.

“Ci ho riprovato – ha dichiarato subito dopo l’arrivo ai microfoni di Raisport – forse l’arrivo era un po’ troppo duro per me. Mi sono mancate un po’ le gambe negli ultimi 500 metri, ho mollato leggermente il gruppo e quando sono rientrato era troppo tardi. Abbiamo fatto un buon lavoro, arrivare davanti con questi nomi dimostra che non sono solo veloce nelle tappe di pianure ma che tengo bene anche sugli strappi”.

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.