Tokyo 2020, Giochi ancora possibili per Tom Pidcock dopo l’incidente: “Con un normale allenamento sarà pronto”

I Giochi Olimpici non dovrebbero essere a rischio per Tom Pidcock. Il giovane britannico si è fratturato la clavicola lunedì scorso dopo essere stato colpito da un’auto mentre si allenava in un tratto di discesa. Il suo allenatore Kurt Bogaerts ha raccontato la dinamica dell’incidente a RadSport,  pur spiegando che non è ancora tutto chiaro. Quello che si sa è che il corridore della Ineos Grenadiers procedeva a una velocità elevata ed è stato colpito lateralmente, finendo sopra l’auto, con la ruota della bici (distrutta dopo l’impatto) che ha parzialmente attutito il colpo.

Il tecnico belga ha parlato anche delle conseguenze sportive di questa caduta, che ha già costretto il classe ’99 a saltare il Giro di Svizzera, che prenderà il via quest’oggi, con le Olimpiadi di Tokyo che invece al momento non sembrerebbero essere a rischio: “Per il Giro di Svizzera ovviamente era troppo presto – ha dichiarato Bogaerts – Ma la prova di Coppa del Mondo di Mountain Bike a Les Gets e i Giochi Olimpici dovrebbero essere possibili. Il Giro di Svizzera era solo per non rendere troppo noiosa la sua preparazione verso Tokyo, ma con un normale allenamento sarà pronto per le Olimpiadi. Dobbiamo provare a fargli tenere la sua ottima forma ed evitare infiammazioni alla ferita o altre complicazioni”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.