Tirreno-Adriatico 2020, Presentazione Percorso e Favoriti Ottava Tappa: San Benedetto del Tronto – San Benedetto del Tronto (Crono)

Siamo giunti all’ultimo atto della Tirreno – Adriatico 2020. Anche questa edizione propone come epilogo la cronometro individuale a San Benedetto del Tronto, ormai un grande classico della Corsa dei Due Mari, essendo presente come tappa conclusiva, pur con diverse varianti chilometriche, fin dal 2011. I 10,05 chilometri sul lungomare, praticamente privi di curve, saranno il terreno ideale per gli specialisti della disciplina, che potranno così contendersi un successo importante a dieci giorni dai Mondiali di Imola 2020. Malgrado il basso chilometraggio, visti i distacchi contenuti, occhio ovviamente anche alla classifica generale.

Percorso Ottava Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Il percorso della cronometro conclusiva della Tirreno – Adriatico 2020 è il medesimo dal 2015. I dieci chilometri (10,05 km) che ormai conosciamo bene, prevedono un’andata e un ritorno su un tratto del piattissimo lungomare di San Benedetto del Tronto. Un tracciato quasi privo di curve nel quale gli specialisti delle prove contro il tempo potranno sviluppare grande potenza.

ORARIO DI PARTENZA PRIMO CORRIDORE: 13:00
ORARIO DI ARRIVO ULTIMO CORRIDORE (PREVISTO): 16:00
DIRETTA TV E STREAMING: 13:00-14:00 RaiSport+HD / 14:00-16:30 Rai2 – 13:20-16:20 Eurosport Player
HASHTAG UFFICIALE: #TirrenoAdriatico

Favoriti Ottava Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Su un percorso disegnato per gli specialisti, il favorito non può che essere il campione del mondo in carica. Rohan Dennis (Ineos Grenadiers)  è a secco proprio dalla scorsa edizione dei Campionati del Mondo e quella di domani potrebbe essere la grande occasione per trovare il primo successo con il nuovo team. Il suo rivale più accreditato è invece Victor Campenaerts (NTT), che ormai dovrebbe essersi totalmente ripreso dai problemi che hanno condizionato la sua estate, ma che comunque non gli hanno impedito di andare a podio sia ai campionati belgi che a quelli europei di specialità.

Come Rohan Dennis, è a secco da circa un anno anche Jos Van Emden (Jumbo-Visma) che in occasione del suo successo alla Chrono des Nations si mise alle spalle un campione come Primoz Roglic e Filippo Ganna (Ineos Grenadiers). Il campione italiano della specialità ha mostrato una buona gamba mettendosi al servizio della squadra e ora vuole certificare il suo ottimo stato di forma con un successo personale.

Successo personale che cerca anche Alex Dowsett (Israel Start-Up Nation), altro grande specialista, che già un paio di giorni fa, tra il serio e il faceto, ha dichiarato sui social di essere interessato solo e soltanto alla frazione di domani. Tra tanti uomini esperti, non mancano poi i giovani di belle speranze come il nostro Edoardo Affini (Mitchelton-Scott) , che sicuramente potrebbe lottare per un piazzamento sul podio, e il danese Mikkel Bjerg (UAE Team Emirates), che durante il lockdown aveva dichiarato di essere tra i primi dieci al mondo nelle prove contro il tempo e di voler diventare il numero uno. Il percorso di crescita deve dunque necessariamente passare da prove come queste.

Prove come queste ne hanno tante alle spalle gli esperti Macej Bodnar (Bora-Hansgrohe), Jan Tratnik (Bahrain-Mclaren) e Matthias Brandle (Israel Start-Up Nation), fresco vincitore dei campionati nazionali a cronometro per la sesta volta in carriera. Campione nazionale a cronometro lo è stato per tre anni di fila anche Tobias Ludvigsson (Groupama-FDJ), che non vede l’ora di potersi riscattare dal secondo posto di quest’anno, quando è stato battuto da un U23. Vincere in questo parterre sarebbe una bella occasioni di riscatto.

Tra gli uomini di classifica generale, l’unico che sembra poter puntare concretamente alla vittoria di tappa è Geraint Thomas (Ineos Grenadiers), che però con soli dieci chilometri a disposizione difficilmente riuscirà a recuperare tutti i 39″ che lo separano in classifica dal leader Simon Yates.

Restando in casa Ineos Grenadiers, difficile vedere tra i protagonisti Chris Froome, lontano dalla condizione dei tempi migliori, quando si faceva valere anche a cronometro. Altri nomi che invece potrebbero sorprendere in positivo sono quelli di Lawson Craddock (EF), Will Barta (CCC) e Michael Hepburn (Mitchleton-Scott)

Borsino dei Favoriti

***** Rohan Dennis
**** Victor Campenaerts, Jos Van Emden
*** Alex Dowsett, Filippo Ganna, Tobias Ludvigsson
** Mikkel Bjerg, Matthias Brändle, Geraint Thomas, Jan Tratnik
* Edoardo Affini, Maciej Bodnar, Will Barta, Lawson Craddock, Michael Hepburn

Meteo Previsto Ottava Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Parzialmente nuvoloso. Precipitazioni 0%. Umidità 61%. Vento fino a 16 km/h direzione NNE. Temperatura minima 18°C, massima 28°C.

Maggiori insidie Ottava Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Non è presente nessuna insidia dal punto di vista altimetrico dato il percorso interamente pianeggiante. In una prova così breve sarà importante trovare subito il giusto ritmo. Un errore potrebbe essere fatale, compromettendo l’esito della corsa, sia per chi punta alla vittoria di tappa ma anche per chi lotta per la Maglia Azzurra. Attenzione, però, anche al vento che potrebbe incidere sulla prestazione dei corridori.

Altimetria e Planimetria Ottava Tappa Tirreno – Adriatico 2020

Cronotabella Ottava Tappa Tirreno – Adriatico 2020

 

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.