Santos Tour Down Under 2017, Presentazione Tappa 5: McLaren Vale – Willunga Hill

È il giorno della verità. La tappa che attende i corridori domani al Tour Down Under 2017 è infatti quella decisiva per la vittoria finale della classifica generale. A decidere la corsa la tradizionale frazione di 151,5 chilometri che partirà da McLaren Vale per concludersi poi in salita a Willunga Hill. Salita finale che i corridori dovranno affrontare per ben due volte negli ultimi trenta chilometri e che, nonostante non sia una salita da scalatori puri, ha già dato vita a finali spettacolari ed ha spesso ribaltato anche l’intera classifica generale.

ORARIO DI PARTENZA: 02:00 (ora italiana)

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 06:00 (ora italiana)

DIRETTA TV: Bike Channel (214 piattaforma Sky) con repliche durante la giornata.

HASHTAG UFFICIALE: #TDU


I FAVORITI

L’arrivo di Willunga Hill può essere rinominato il traguardo Richie Porte. Il portacolori della BMC si è infatti imposto nelle ultime tre edizioni della corsa e domani sulla carta è il grande favorito. L’australiano è infatti sembrato in una condizione leggermente superiore rispetto ai suoi avversari e sulla carta potrebbe cercare il poker. Rispetto alle ultime edizioni però c’è una sostanziale differenza visto che questa volta l’ex Sky non si trova ad inseguire in classifica generale, ma è al comando. Porte quindi potrebbe controllare la situazione e seguire i vari attacchi degli uomini più vicini a lui in classifica, lasciando magari a Rohan Dennis, che potrebbe diventare il jolly per la classifica nella squadra americana essendo comunque sesto, la possibilità di vincere la tappa. Classifica alla mano i due avversari più pericolosi per Porte sono sicuramente Esteban Chaves (ORICA – Scott) e Gorka Izagirre (Movistar). Il primo, che potrà contare anche sul supporto di un corridore di esperienza come Simon Gerrans (ORICA – Scott) che sa già cosa significa vincere a Willunga, proverà a ribaltare in tutti i modi la classifica generale, mentre per quanto riguarda Izagirre ci sono maggiori incognite. Lo spagnolo è infatti finito a terra nella terza tappa riportando diverse escoriazioni lungo tutto il corpo. La Movistar proverà in tutti i modi a puntare su di lui domani, ma in caso di sensazioni negative potrebbe avere carta bianca Jesus Herrada (Movistar).

Molto pericolosi poi corridori come Sergio Henao (Sky), sfortunato l’altro giorno con una doppia foratura), Jay McCarthy (Bora – Hansgrohe) e l’azzurro Diego Ulissi (Team UAE) che si è piazzato nella Top5 nelle due volte che ha affrontato la tappa. Tanti infine i possibili outsider a partire da Nathan Haas (Dimension Data) a Michael Woods (Cannondale – Drapac) passando poi per Robert Gesink (Lotto NL – Jumbo), Wilco Kelderman (Team Sunweb), Rafael Valls (Lotto Soudal), Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale), Luis Leon Sanchez (Astana) ed il neoprofessionista portoghese Ruben Guerreiro (Trek – Segafredo) che ha sorpreso l’altro giorno piazzandosi in settima posizione.


MAGGIORI INSIDIE

L’incognita per molti sarà quella di cogliere il momento giusto per attaccare. Muovendosi troppo presto si rischia di esser riassorbiti dopo poco dal gruppo, mentre se si decide di aspettare troppo il rischio è quello di non riuscire a guadagnare molto spazio e quindi eventualmente secondi utili per la classifica generale.


METEO PREVISTO

Soleggiato. Umidità relativa 54%, possibilità di precipitazioni 10%, vento direzione SSE ai 24 km/h. Temperatura prevista: minima 18°, massima 24°.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.