Giro d’Italia 2022, annunciati gli otto della Bardiani CSF Faizanè: Sacha Modolo l’uomo di esperienza a guidare i giovani

La Bardiani CSF Faizanè ha scelto i suoi otto per il Giro d’Italia 2022. A guidare le truppe della formazione dei Reverberi sarà Sacha Modolo, già vincitore di tappa alla Corsa Rosa, che alla sua decima partecipazione sarà circondato da numerosi giovani per la 40ª partecipazione del team che inseguirà anche quest’anno una vittoria di tappa. Uomini di riferimento del team saranno inoltre Filippo Fiorelli e Filippo Zana, che saranno i primi terminali offensivi di una squadra pronta a mettersi in mostra con azioni dalla lunga distanza, nelle qual proveranno ad inserirsi anche i vari Luca Covili, Davide Gabburo, Alessandro Tonelli e Samuele Zoccarato, nonché il debuttante Luca Rastelli, che alla sua prima stagione tra i professionisti potrà subito fare una esperienza importante. Non ci sarà invece Enrico Battaglin, fermato dalla bronchite.

“Siamo alla quarantesima partecipazione e siamo nella storia una delle squadre al mondo con più vittorie di tappa al Giro – spiega Bruno Reverberi – Come da tradizione questo sarà il nostro obiettivo, e se queste arriveranno con ragazzi da noi lanciati nel professionismo in questi anni, sarà una grande soddisfazione. La nostra linea verde italiana continua, avremo infatti al via l’atleta italiano più giovane della Corsa Rosa. Per noi e per i nostri sponsor si tratta dell’appuntamento più importante della stagione, per questo come sempre ci terremo a fare bene in ogni fase di corsa.”

A dichiarare gli obiettivi e commentare la selezione è Roberto Reverberi: “Pensiamo di aver costruito una formazione ben bilanciata per essere protagonisti in ogni fase di questo Giro d’Italia. Il nostro obiettivo è quello di tornare alla vittoria di tappa. Chiaramente il livello della competizione è altissimo, ma al Giro si aprono sempre delle possibilità inaspettate. Il nostro compito sarà quello di farci trovare sempre pronti e presenti. Abbiamo al via corridori che sanno come preparare questi appuntamenti e che hanno già dimostrato di essere vincenti come Modolo. Ci mancherà Battaglin fermato dalla bronchite ma abbiamo giovani atleti, che proprio grazie all’esperienza maturata nelle scorse edizioni, sapranno essere pronti a cogliere le occasioni che si presenteranno, come Fiorelli, Zana e Zoccarato. Abbiamo uomini che sanno vedere e centrare le fughe come pochi, come il nostro veterano Alessandro Tonelli. Per le tappe in salita ci sarà lo scalatore Luca Covili, così come ci sarà Davide Gabburo che la scorsa edizione è stato penalizzato dalle cadute è in cerca di riscatto ed infine un giovane passista scalatore, pronto a fare un’esperienza importante, come Luca Rastelli. Un bel mix di atleti, con caratteristiche diverse, ma pensato per raggiungere un obiettivo comune: essere protagonisti”

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button